venerdì 17 luglio 2015

Summer League Senigallia 2015: un’edizione XXL!


Dopo i numeri da record della scorsa edizione  -con con 32 squadre in tabellone, 72 match, sei giorni di gare e più di 200 giocatori in campo – è ritornato per il sesto anno consecutivo il torneo 4×4 più suggestivo d’Italia: la Summer League Senigallia.
Se a fare da scenario al torneo è stata ancora la bellissima Rotonda a Mare, questa sesta edizione ha riservato anche tante novità. A partire dalle categorie:non più solo senior e under maschile, ma un torneo aperto e rivolto soprattutto alle donne. Quest’anno, infatti, la Summer League si è arricchita di una nuova categoria: il torneo femminile 3×3 rivolto sia alle giocatrici Under 15 che a quelle over. E c’è di più: la squadra vincitrice –  le “Bandiera Bianca” di Licia Filippetti, Veronica Perini, Jessica Trobbiani, Gioia Trobbiani – ha strappato il pass diretto per le finali FISB di Riccione. Un’occasione unica per le giocatrici della regione dato che la Summer League è stato l’unico torneo valevole per le finali che si è giocato nelle Marche e che ha permesso a tutte le giocatrici di essere inserite nel database di 3x3planet.com e quindi essere convocate per la nazionale.
Nato come una scommessa da parte di Matteo Manzoni, allenatore del Basket2000 Senigallia e responsabile delle squadre Under e senior femminili, il torneo, che si è concluso venerdì sera davanti ad un grande pubblico, ha fatto registrare dei buonissimi risultati con 11 squadre iscritte provenienti anche da fuori regione e con nomi di spicco tra i quali, oltre alla già citata Licia Filippetti, anche Masha Maiorano e Giulia Moroni.
Insieme agli undici team femminili, il torneo ha visto la partecipazione anche di28 squadre maschili e otto iscritte al torneo under (quest’anno aperto anche alle piccole atlete) per totale di 47. Un’edizione, in altre parole, che può giustamente definirsi una una versione XXL di un torneo nato otto anni fa presso uno stabilimento balneare e che ora si sta ritagliando un posto importante non solo nel calendario degli eventi della città di Senigallia ma anche in quello FISB.
Summer League Senigallia 2015 (© Vizi foto)
Summer League Senigallia 2015 (© Vizi foto)
Ma non sono stati solo i numeri a fare grande questa edizione. Vi dicono niente nomi del tipo Esposito, Tortolini, Ganccarini e Santiangeli? Sì, proprio loro! Vecchie e nuove conoscenze del campionato di serie A che si sono per l’appunto sfidati sul campetto della Summer League. Scontri fisici e dall’altissimo livello tecnico che in occasione degli ottavi tra i “Pecchiaduro” di Tortolini e il “Movimento 5 Stecche” di Esposito hanno radunato un grandissimo pubblico.
Ed è proprio per andare incontro a questi grandi numeri e nomi, la Summer League si è rifatta anche il look: a fine maggio è stato infatti lanciato il nuovissimo sito internet www.summerleaguesenigallia.com firmato Evimaxche ha permesso a tutti gli atleti di effettuare l’iscrizione online. Un sito ricco anche di fotografie e video che permette a tutti di conoscere meglio il torneo e la sua storia.
Summer League Senigallia 2015 (© Vizi foto)
Summer League Senigallia 2015 (© Vizi foto)
Dopo sei giornate di sano agonismo sportivo, triple, terzi tempi (fuori e dentro il campo), balletti e tanto divertimento, a spuntarla alla fine è stata la squadra dei “Luprigenci + 1” il cui nome è l’anagramma dei suoi componenti (Riccardo Lupetti , Riccardo Principi, Gennaro Tessitore, Francesco Amoroso) “più uno che non ci stava” e di cui non siamo riusciti a sapere. Dopo aver affrontato e vinto con un solo canestro i detentori del titolo dei “Metà Senza Testa”, la squadra di Principi e Amoroso (incoronato MVP dell’edizione) ha strappato all’ultimo canestro la finale contro il “Caffé Savelli” in una finale avvincente e spettacolare giocata sul filo dell’equilibrio: al cambio cambio le due squadre erano sul 15-15 e, dopo che i Luprigenci sembravano aver preso il largo, i ragazzi senigalliesi sono ritornati in corsa impattando a quota 26. Il match è cresciuto di ritmo con attacchi veloci e difese dure: il pubblico, tutto dalla parte della squadra senigalliese dei fratelli Savelli, Maddaloni e Sartini, le ha provate tutte per distrarre gli ospiti ma Amoroso, dalla lunetta, non ha sbagliato i suo due liberi e ha così chiuso la partita a quota 31 dedicando la vittoria al suo compagno di squadra Gennaro Tessitore per il suo compleanno.
A sottolineare il successo di questo torneo, è stato poi il premio speciale che il Comune di Senigallia ha consegnato allo staff della Summer League durante la serata dell’evento “Lo Sportivo dell’anno” per “l’attività in favore dello sport e del protagonismo giovanile” un premio molto sentito dagli organizzatori dell’evento e che si aggiunge ai tanti record raggiunti da questo torneo.
L'articolo originale è pubblicato su Basketlive.it (riproduzione riservata)

Beach Volley: Greta Cicolari, un nuovo progetto che parte dalla Spiaggia di Velluto

immagineLa campionessa olimpica di beach-volley Greta Cicolari agli X Masters Award: ecco come la campionessa olimpica racconta il suo ritorno sui palcoscenici internazionali in coppia con Giulia Momoli invitando tutti gli amanti del beach volley ad accorrere numerosi.
Il palmares di Greta Cicolari è di primo livello: campionessa europea nel 2011, quinta alle olimpiadi di Londra e quinta al mondiale nel 2013 (migliore piazzamento per una coppia italiana in assoluto). Poi, sempre nel 2013, una lunga e dolorosa separazione dalla FIPAV a causa di una squalifica che l'ha tenuta lontana dai campi da gioco per quasi un anno, seguita da vari tentativi di ritorno e un momento di crisi durante il quale aveva maturato l'idea di abbandonare per sempre i campi. Ma è stato solo un momento: Greta ha deciso di intraprendere un nuovo progetto che dopo due tappe del Circuito Italiano , la proietta ora anche a livello italiano. Prima tappa, gli X Masters Award di Senigallia che il 18 e il 19 luglio ospiteranno il Torneo CEV European Continental Tour Wevza femminile e a cui parteciperanno 16 coppie di livello internazionale.

Ma andiamo con ordine. Il primo passo per questa “rinascita” è partita proprio dalla nuova compagna di Greta, Giulia Momoli. “Dieci giorni fa Giulia mi ha contattata con l'idea di iniziare un nuovo progetto insieme” spiega la campionessa bergamasca. “Dopo la squalifica avevo provato a rientrare, ma non sono mai riuscita a trovare la compagna giusta per poter esprimere il livello di gioco che penso mi appartenga e a cui ero abituata. È stata una situazione difficile che mi ha messo addosso talmente tanta rabbia che per un momento avevo addirittura pensato di lasciar perdere tutto. Giulia invece fa parte del giro della nazionale e so che è molto valida, così quando mi ha proposto di fare coppia con lei, non ci ho pensato due volte e ho accettato”.

Un connubio che ha già dato i suoi frutti nel circuito italiano e che ha decretato la nuova coppia come una delle più forti d'Italia: “giochiamo insieme solo da 10 giorni ma abbiamo già vinto due tappe del campionato italiano (quella di Torino e di Casal Velino ndr) e questi risultati mi hanno dato tanta sicurezza per poter affrontare il tour internazionale. Quella di Senigallia sarà una tappa fondamentale per noi per poter acquisire i punti (per un totale di 140 a giocatrice) che ci servono per la classifica internazionale. Al momento, più che sulla tecnica stiamo lavorando sulla sintonia tra di noi: la prima partita al torneo di Torino l'abbiamo fatta senza aver mai fatto un allenamento insieme; nel torneo successivo, solo con poche partite sulla spalle: abbiamo quindi bisogno di trovare il nostro equilibrio”.

Equilibrio che Greta ha già incontrato a livello personale: “rispetto a prima sono molto più serena. In primis, perché finalmente gioco solo per me, senza pressioni dal di fuori. Per un giocatore, l'indipendenza è una sensazione molto più bella anche se molto più difficile a livello economico; inoltre, ora ha in mano tutta la gestione della mia vita sportiva, a partire dalla scelta dell'allenatore che è un aspetto fondamentale di questo sport. A differenza di quanto si pensa, il beach volley è uno sport quasi individuale che si fonda anche sull'armonia tra singolo giocatore e l'allenatore: quindi poter decidere io chi avere a fianco mi dà molta sicurezza e stimoli”.

Greta è quindi pronta a ritornare alla ribalta e per farlo ha scelto il torneo che si svolgerà a Senigallia il 18 e il 19 luglio in occasione degli X Masters Award: “al Torneo CEV European Continental Tour Wevza voglio fare bene, non solo per i punti ma anche perché mi fa piacere poter ritornare a giocare a Senigallia, una città in cui mi sono spesso allenata. Inoltre, le Marche per me sono diventate come una seconda casa, dove mi alleno e soprattutto vivo (a Numana ndr). Per me si tratta quindi di una tappa molto importante che vorrei condividere con tutti gli amanti del beach volley. Per questo spero che tanta gente venga a vederci e a sostenerci: in fondo si tratta di un'opportunità unica per vedere delle campionesse italiane all'opera. Non mancate!

Appuntamento quindi sull'area di spiaggia di fronte al ristorante Acquapazza per due giorni di grande spettacolo in compagnia di questa grandissima campionessa.

Articolo originale pubblicato su www.viveresenigallia.it