Post

Visualizzazione dei post da Aprile, 2015

Ginnastica Ritmica: tre atlete di Fabriano nella nazionale azzurra juniores

Immagine
Milena Baldassarri, Daniela Mogurean e M. Lavinia Muccini faranno parte della squadra nazionale juniores che il 1 maggio debutterà ai Campionati Europei individuali senior e a squadre di Minsk (BLR).

Da venerdì 1° maggio fino a domenica 3 va in scena, a Minsk (BLR), la 31° edizione dei Campionati Europei individuali senior e a squadre junior di Ginnastica Ritmica.

Tra le azzurre convocate a rappresentare il nostro Paese ci saranno anche tre atlete della sqaudra di Fabriano: Milena Baldassarri, Daniela Mogurean e  M. Lavinia Muccini .
Assieme a loro, scenderanno in pedana  Veronica Bertolini (San Giorgio ’79), Alessia Russo (Armonia D’Abruzzo), Agnese Duranti (La Fenice) e Anna Basta (Pol. Pontevecchio).

Per le azzurre si tratta del debutto in una rassegna continentale: dopo essersi fatte le ossa sui palcoscenici del Grand Prix di Mosca e della Coppa del Mondo di Pesaro, saliranno infatti per la primissima volta sulla pedana del Multi Sport Complex Arena per affrontare le compagini di cat…

Ginnastica Artistica: Fasana sfiora il podio; Busnaghi bronzo al cavallo

Immagine
MONTPELLIER (FRANCIA) - Agli Europei di Ginnastica Artistica Alberto Busnaghi conquista il bronzo al cavallo; Erika Fasana sfiora il podio per pochi millesimi al corpo libero; Ferlito si scusa per il twitter polemico contro i giudici.

Alberto Busnaghi è l'erore italiano degli Europei di Montpellier 2015: a 36 anni l'aviere di Melzo sale per la terza volta in carriera sul podio continentale (15.200) dopo il bronzo di Patrasso (2002) e l'argento conquistato nel 2004 a Lubiana. Ottima anche la prova di Ludovico Edalli che conquista il 16 posto nell'all-around migliorando di 7 posizioni il suo ultimo risultato.

Nel femminile, Erika Fasana (14.300) manca per pochi millesimi il bronzo nel corpo libero dominato da Afanaseva: per l'azzurra, in questi europei, il bottino fatto di due quarti posti, lascia tanto amaro in bocca . Intanto, Carlotta Ferlito si scusa per il twitter - che evava creato una vera e propria bufera mediatica - scritto all'indomani della sua esclusio…

Tennis: l'Italia supera per 3 a 2 gli USA

Immagine
BRINDISI - La nazionale italiana formata da Camila Giorgi, Sara Errani, Flavia Pennetta e Karin Knapp supera la temibile formazione americana nello spareggio per rimanere nel world group. Decisivo il doppio vinto per 6-0, 6-3 dall'inedito duo Errani-Pennetta.

La notizia che le statunitensi avrebbero schierato Serena Williams aveva gettato nel panico molti degli appassionati di tennis: la numero uno al mondo e dominatrice del tennis femminile è davvero un'avversaria sempre ostica da affrontare. Anche sulla terra battuta. A rasserenare gli animi è arrivato poi il forfait da parte di Venus.

A quel punto, una speranza c'era e l'Italia non se l'è lasciata scappare.

Tanto che prima Camila Giorgi e poi Sara Errani hanno messo a dura prova la statunitense: la giovane marchigiana l'ha portata fino al tie-break del primo set mettendola costantemente in difficoltà con un gioco alquanto "sfacciato" giocato a tutto braccio e senza troppe remore (7-6 (5) 6-2); poi, l…

Go Badgers! Le mie Final Four NCAA

Immagine
La chiamano “March Madness” e penso che non ci sia termine migliore per definire l’atmosfera che si respira intorno alle fasi finali della NCAA: un lungo e festoso “delirio” che va avanti per giorni e giorni con concerti gratuiti – come quello di Rihanna – ,  clinic per gli allenatori, feste per i tifosi di ogni squadra, balli, allenamenti a porte aperte, gare di schiacciate, un’enorme Fan Zone attrezzata con campi e giochi di tutti i tipi per grandi e piccini; e ancora birrerie in festa, vie piene di Dj Set, Shop, Barbecue e tanto tanto altro. Una “madness” davvero coinvolgente che ha finito per rapirmi completamente e ha superato di gran lunga tutte le mie aspettative.
Certo, ero sicuro che l’organizzazione sarebbe stata a dir poco perfetta– in fondo le Finals NCAA sono il quarto evento sportivo più seguito al mondo dietro solo ai mondiali di calcio, le Olimpiadi e il Superbowl – ma la realtà mi ha a dir poco sbalordito.
A partire dall’arena che ospitava l’evento: lo stadio degli Ind…

Ginnastica Ritmica: nelle Marche un trend sempre più positivo

Immagine
La World Cup entusiasma l'Adriatic Arena e non solo. L'effetto positivo della competizione mondiale si fa sentire su tutta le regione. Molte le atlete marchigiane che si sono messe in evidenza in questi ultimi anni in particolar modo quelle dell'Aurora Fano e della Ginnastica Fabriano.

La World Cup di Pesaro, giunta quest'anno alla settima edizione, ha sicuramente avuto il suo peso nell'enorme crescita che ha interessato la Ginnastica Ritmica marchigiana. A confermarlo è la stessa Paola Porfiri, organizzatrice della manifestazione all'Adriatic Arena che ci ha parlato di numeri sempre più in crescita: "tante sono le bambine che dopo aver visto le gare alla World Cup hanno deciso di iscriversi in una delle tante scuole della nostra regione. E' un evento che suscita un grande fascino e che ha il potere di emozionare: è normale che le più piccole - ma tante sono anche le adolescenti - si innamorino del nostro sport dopo aver visto queste fantasticche atlet…

Ginnastica Ritmica: Farfalle d'oro alle clavette e ai cerchi alla World Cup di Pesaro

Immagine
PESARO - Le farfalle azzurre volano più alto di tutte e conquistano l'oro nella gara a squadre (clavette-cerchio) dopo il deludente argento nel concorso generale e ad una cocente uscita dal podio nella prova al nastro. La Russia domina invece nelle prove individuali.

L'argento di sabato pomeriggio nel concorso generale avrebbe potuto far vacillare le azzurre. E così sembrava dopo la prova ai nastri dove le Farfalle non hanno spiccato il volo che tutti si aspettavano dopo il secondo posto nelle prove di qualificazioni e arrivando solo quarte con il punteggio di 16.700. Poco importa se la Russia ha fatto di peggio.

Ma non è stato affatto così. Nella gara al doppio attrezzo – 6 clavette e 2 cerchi – Marta Pagnini, Andrea Stefanescu, Camilla Patriarca, Sofia Lodi, Alessia Maurelli e la new entry, Martina Centofanti non hanno lasciato scampo alle avversarie con un esercizio perfetto e senza sbavature sulle note del Faust di Charles Gounod. Un' esecuzione che ha valso alla nazion…