sabato 26 luglio 2014

College Basketball Tour: un ponte tra il basket pesarese e quello dei college USA

immaginePesaro sempre più una “basket city” grazie al College Basket Tour che l' 8, 9, 20 e 23 agosto infiammerà il Palas di Viale dei Partigiani. In campo, direttamente dagli USA, le stelle delle università di Boston, Notre Dame, St. Francis, St. Jhon's e New Mexico contro le rappresentative locali.

Che il College Basket Tour sia un format di successo lo dimostrano i numeri dello scorso anno: 30.000 visualizzazioni sul sito internet; 100.000 click diretti sulla pagina Facebook e un totale di 650.000 persone coinvolte in modo virale; 20 articoli pubblicati sulla stampa locale da maggio a settembre e una copertura quasi quotidiana del tg di Vicenza con servizi dedicati all’evento; più di 100 locandine affisse in città e più di 30.000 volantini distribuiti. Per non parlare dei nomi scesi in campo, a partire da quel McDaniels che dall’anno prossimo sarà in Nba con i Philadelphia 76ers; passando per i Clemson Tigers, i St. Joseph Hawks (freschi vincitori del titolo dell’Atlantic 10) ed i Rhode Island Rams.

Un successo che da Vicenza – da dove è partito tre anni fa grazie alla passione e l'intuizione di Ales Masetto – è arrivato anche a Pesaro per mano e cuore di Andrea Sciarrini. E in una città dalla grande tradizione cestistica come Pesaro, questa manifestazione è un tassello fondamentale per riportare la città ad essere nuovamente il cuore pulsante del basket nazionale.

Il College Basket Tour, infatti, porterà in Italia (tra Vicenza, Pesaro e Roma) sei delle squadre universitarie più blasonate della “division I” maschile e femminile a stelle e strisce: i “Terriers” della Boston University, Notre Dame - con i le tre promesse del basket americano Demetrius Jackson, V.J. Beachem e Jerard Grant - , i Michigan Wolverines , le “Lobos” del New Mexico - guidate dal terzo allenatore dell'anno, Yvonne Sanchez - , le “Red Flash” della St. Francis e le “Red Storm” della St. Jhon's.

Sei roster di altissimo livello a cui Pesaro contrapporrà il meglio del basket locale e nazionale. Per la sfida contro Notre Dame, in programma il 9 agosto alle 21.00, tra le fila degli Adriatic Sea Tritons svettano infatti nomi come quelli di Michele Maggioli, Rodolfo Rombaldoni e Robert Fultz a cui si aggiungono poi giocatori del panorama nazionale e locale che rispondono ai nomi di: Luigi Dordei, Fabrizio “Bicio” Facenda, Alessandro Amici, Leonardo Ciribeni, Andrea Maggiotto, Marco Gnaccarini, Eugenio Rivali, Andrea Giampaoli e Alessio Valentini.

Sono invece ancora top secret i nomi dei “tritoni” che sfideranno la Boston University nella gara di chiusura in programma il 23 agosto alle 20,30.

Per le donne, tra le fila della Adriatic Sea Sirens ci saranno Lucia Filippetti, la giovanissima Margherita Mataloni, Jomanda Rosier, Camilla Valerio, Valentina Bonasia e Laura Maiorano. Le ragazze, allenate da Mauro Procaccini, Gianluca Bellucci e Luca Tartaro, se la dovranno vedere contro le “Red Flash” della St. Francis nel match di apertura in programma l'8 agosto alle ore 20,30 e poi il 9 contro le “Lobos” di New Mexico alle ore 18,00. La sfida finale contro le “Red Storm” della St.Jhon's è in programma il 20 agosto alle 20,30.

Un calendario davvero ricco che promette di regalare azioni di gioco rapide e spettacolari proprio come nella tradizione americana, dove ogni partita di basket universitario è in primo luogo un grande palcoscenico per mettere in luce le proprie abilità in vista di un grande futuro nelle leghe maggiori. Chissà che tra le piccole stelle che calcheranno il parquet del Vecchio Palas non si nasconda proprio qualche futuro campione della NBA o dei futuri campionati europei! Non ci resta quindi che aprire il sipario, accendere i riflettori e lasciare la scena ai giocatori: che il College Basket Tour abbia inizio!

Qui di seguito il calendario completo della tappa pesarese del College Basket Tour:
8 agosto: St. Francis vs Adriatic Sea Sirens; h. 20,30
9 agosto: New Mexico vs Adriatic Sea Sirens, h. 18,30
9 agosto: Notre Dame vs Adriatic Sea Tritons, h.21,00
20 agosto: St. Jhon's vs Adriatic Sea Sirens; h. 20,30
23 agosto: Boston University vs Adriatic Sea Tritons; h 20,30

Per ogni informazione e curiosità, consultare la pagina facebook dell'evento:
https://www.facebook.com/CollegeBasketballTour?ref=hl&ref_type=bookmark
L'ingresso a tutte le partite è a offerta libera.https://www.facebook.com/CollegeBasketballTour?ref=hl&ref_type=bookmark

L'articolo originale è pubblicato su Vivere Pesaro del 26/07/2014

giovedì 24 luglio 2014

Ginnastica Artistica: le Marche protagoniste con 5 importanti eventi a livello nazionale

immagineAncona, Pesaro, Porto San Giorgio e Fermo. Queste le città che nella stagione 2014-2015 ospiteranno i cinque eventi di ginnastica artistica in programma nelle Marche.

Nel calendario appena diramato dalla Federazione Italiana di Ginnastica Artistica le novità sono tante: quattro tappe per la serie A, tre giorni di Golden League e gli Assoluti che da Ancona si spostano in Piemonte.

Ma la regione Marche sarà lo stesso protagonista con cinque eventi di punta del calendario annuale di questa disciplina. A partire dal ritiro pre-mondiale che si svolgerà il 30 agosto ad Ancona e a cui parteciperanno gli atleti che saranno convocati in nazionale. Molto atteso l'atleta marchigiano Andrea Cingolani.

Il 13 e il 14 settembre, invece, le ragazze della ginnastica artistica saranno impegnate tra Fermo e Porto San Giorgio per la Golden League Gymnastics. Appuntamento che si rinnoverà anche l'anno successivo l'11, il 12 e il 13 settembre.

Le Marche ospiteranno anche la prima e l'ultima gara della serie A rispettivamente il 7 febbraio ad Ancona e il 9 maggio a Pesaro.

E visto il successo degli anni passati, il bagno di folla per gli atleti sarà assicurato. 

L'articolo originale è pubblicato si Vivere Marche del 25/07/2014

lunedì 21 luglio 2014

Scherma: il fioretto mondiale si tinge ancora d'azzurro

immagineKAZAN (RUSSIA) - Sesta tripletta azzurra nel fioretto femminile: Errigo, Batini e Vezzali conquistano il podio dei Campionati del Mondo di Kazan2014. Niente da fare invece per gli uomini che si fermano ai 16simi.
Torino 2006, San Pietroburgo 2007, Parigi 2010; e ancora i Giochi Olimpici di Londra 2012, gli Europei Strasburgo 2014,e infine i Campionati del Mondo Kazan 2014: questo l'impressionante palmares del fioretto femminile che nella giornata di sabato conquista l'ennesimo podio tutto azzurro.

A compiere l'impresa sono state Arianna Errigo, Martina Batini e Valentina Vezzali, rispettivamente prima, seconda e terza. Se per Errigo e Vezzali si tratta ormai di una conferma, per la giovane Batini si tratta di una prima volta. La 22enne pisana, dopo l'argento agli Europei di Strasburgo, si aggiudica il secondo gradino del podio dopo aver battuto Elsa Di Francisca nei quarti (15-6) e in semifinale la tunisina Ines Boubakri (15-2), per poi arrendersi solo a Errigo per 15-7.

Per l'atleta lombarda, l'oro di Kazan bissa quello dello scorso anno di Budapest. Per Valentina Vezzali si tratta invece della 23esima vittoria in carriera, la quarta ai Campionati del Mondo.

Più magro invece il bottino in campo maschile, con gli azzurri che si fermano ai 16esimi: il miglior posto è quello di Giorgio Avola, classificatosi solo in 11esima posizione.
RISULTATI:
Finale:
Errigo (ITA) b. Batini (ITA) 15-7

Semifinali:
Batini (ITA) b. Boubakri (Tun) 15-12
Errigo (ITA) b. Vezzali (ITA) 15-10

Quarti:
Boubakri (Tun) b. Leleyko (Ukr) 13-12
Batini (ITA) b. Di Francisca (ITA) 15-6
Vezzali (ITA) b. Kiefer (Usa) 15-13
Errigo (ITA) b. Knop (Pol) 15-6

giovedì 17 luglio 2014

Il grande successo della Summer League di Senigallia 2014


“700 eventi, 130 tornei, 20.000 atleti”. Così recita la pagina ufficiale della FISBStreetball Italia (www.fisb-streetball.it). Un movimento, quello dei giocatori da “campetto”, che negli ultimi anni ha visto un incremento esponenziale, non solo per quanto riguarda il numero dei tornei sparsi per tutto lo Stivale, ma anche per quel che riguarda il livello di gioco. Lo Streetball, infatti, attira sempre di più anche i giocatori indoor delle categorie più alte e, come è noto, “quando il gioco si fa duro, anche i duri iniziano a giocare”.
Questo trend positivo del “basket da strada” è visibile in quasi tutte le regioni italiane, ma sono le Marche quelle che quest’estate hanno fatto registrare dei numeri da vero capogiro.
Quest’anno abbiamo toccato quota 22” – ci conferma Andrea Sciarrini, responsabile Fisb Marche – “e potremmo toccare quota 25 per la fine di luglio”. 22 tornei che da maggio a agosto percorrono tutta la regione da nord a sud, da est a ovest, dai monti ai litorali e che coinvolgono centinaia e centinaia di atleti locali e delle regioni limitrofe.  “Lo scorso anno eravamo arrivati a quota 19” – aggiunge Andrea – “ma quest’anno, oltre ad alcune tappe storiche come quella della Summer League Maior Città di Senigallia, quella di Torrette di Fano e quella di Urbino, se ne sono aggiunte tante altre come lo Jesi Basket Heroes (al 31 maggio al 2 luglio), l’Ancona Big Air (dal 7 al 10 luglio), le tappe di San Severino (11-13 luglio) e Castelfilardo (14-20 luglio)”.
Tra queste, il torneo di Senigallia – promosso dal Comune di Senigallia e coordinato da Evimax – è stato quello che ha subito il boom più eclatante: con 32 squadre in tabellone, 72 match, sei giorni di gare e più di 200 giocatori in campo, la quinta edizione della Summer League è stata letteralmente quella dei record.
Record che si è amplificato e ha tratto forza anche dai social media che sono davvero impazziti: con centinaia di visualizzazioni e condivisioni al giorno, decine e decine di richieste di amicizia e tag, con le 49 video-interviste ai protagonisti, i sei video con gli highlights della giornata di Senesparla.it (https://www.youtube.com/user/MrSenesparla/feed) e gli aggiornamenti in tempo reale dei risultati, la Summer League è stata al centro di una vera e propria diffusione virale in rete. Atleti, appassionati, amici, addetti ai lavori: tutti hanno condiviso o pubblicato foto e video durante la manifestazione sulla pagina Facebook dell’evento (https://www.facebook.com/SummerLeagueSenigallia?fref=ts). Un connubio, quello tra streetball esocial media, che sta diventando sempre più proficuo e che è stato alla base della sempre maggior affluenza di atleti ai vari appuntamenti in tutta Italia.
Ma a decretare il successo di questo torneo sono stati anche i suoi protagonisti. Nascosti da nomi improbabili quali “Condizione Fisica Pietosa; era meglio rimanere a casa”, “Gelao al Ciocolao” , “Senza Testa” o ancora “Ruote di Scorta”, sui campi di Swiss Taraflex con la Rotonda a Mare a fare da scenario, si sono visti giocatori di grosso calibro quali Andrea Maggiotto – che ricordiamo in serie A a Biella – Sergio Quercia – capocannoniere per diverse annate con Fabriano – Andrea Barantani – lo specialista dello streetball che si è aggiudicato una finale AND1 – Pavel Postusena – il lettone di 2,20 nel radar della nazionale del suo Paese –Mattia Magrini – che con la maglia delle giovanili del Monte Paschi Siena ha giocato le finali nazionali e che si è aggiudicato il premio MVP del torneo senigalliese – Riccardo Casagrande – che ha calcato i campi della serie A con Imola e che nella scorsa stagione ha ottenuto la promozione in Lega Due Silver con la squadra di Legnano  – e, last but not least Roberto Tortolini, storico capitano di Fabriano nelle annate della promozione in A1.
Grandi nomi e grande personalità che hanno fatto così registrare un livello di altissima qualità già nelle fasi a gironi e che è poi diventato stellare nelle semifinali e finali che hanno visto imporsi con il punteggio di 33 a 30 la squadra di Magrini contro quella di Casagrande.
La vera magia della Summer League, e in generale dei tornei estivi, è stata però quella di mettere di fronte questi nomi altisonanti con giocatori di minor fama, ma la cui passione e spesso inventiva non sono certo da meno. Giorgio Giacani, per esempio, di mestiere fa l’idraulico, ma tutte le sere era tra i primi ad arrivare sui campi ed iniziare a tirare a canestro, perché, come ha raccontato in un’intervista, senza pallacanestro lui davvero non ci sa stare e mette in questo sport anima e corpo.
E non è tutto. I campetti danno la possibilità di mettere in luce anche le potenzialità delle nuove generazioni, giovani il cui estro e a volte sfrontatezza hanno dato del filo da torcere ai senior più blasonati.
Anche in questo, la Summer League è stata una vera conferma: Filippo Cicconi Massi Edoardo Del Cadia e Nicola Pierantognetti, tutti under 16, si sono meritati tutti gli applausi che il pubblico ha loro riservato sia nelle fasi di qualificazione che negli ottavi. Tutti e tre i giocatori della Maior Basket Senigallia hanno vissuto una stagione importante che li ha visti prendere spesso parte agli allenamenti della Goldengas, la prima squadra della città di Senigallia che milita nel campionato della ex DNB. Per loro, la Summer League è stato un palco di prova per mettere in pratica quello che hanno imparato durante l’inverno e per prepararsi al meglio alla prossima stagione indoor che vedrà Cicconi Massi già in forza nella prima squadra.
I vincitori di questa edizione – “I Senza Testa” composti da Mattia Magrini, Alessandro Strappato, Giacomo David, Elia Graciotti, Giacomo Cardellini – oltre al trofeo, si sono guadagnati di diritto un posto alle finali FISB che si svolgeranno a Riccione dal 1 al 3 agosto.
Le finali sono un evento straordinario” – spiega Andrea Sciarrini – “cinque campi multicolori nella bellissima piazza Roma alla fine di Viale Ceccarini che garantiscono un vero bagno di folla”. Un palcoscenico quindi ideale per promuovere lo stretball. Lo scorso anno, ad imporsi alle FISB Finals2K13 sono stati gli “Spruzzolo” che hanno avuto poi la possibilità di prendere parte a tornei internazionali come quello di Praga.  Un’apertura europea che non può che giovare all’intero  movimento cestistico italiano di cui lo stretball è linfa vitale e vero serbatoio di passione.
L'articolo originale è pubblicato su BasketLive.it

lunedì 7 luglio 2014

Tennis: Errani e Vinci completano il Grande Slam ed entrano nel mito

immagineLONDRA - Sara Errani e Roberta Vinci si aggiudicano la finale del doppio femminile di Wimbledon per 6-1 6-3 contro Timea Babos e Kristina Mladenovic. Grazie a questa vittoria le cichis completano il Grande Slam ed entrano di diritto nella storia del tennis.
6-1, 6-3. Un punteggio netto, che ha visto trionfare la coppia azzurra di Errani e Vinci, ma che non dice tutto della partita di nervi che si è giocata in campo: un appuntamento con la storia che rischiava di influenzare il gioco della due cichis.

E sì; in palio c'era davvero tanto: non solo la vittoria di uno dei tornei più prestigiosi del tennis, ma anche il raggiungimento del Grande Slam, ovvero la vittoria di tutti i 4 slam del circuito (Roland Garros e US Open nel 2012, Australian Open 2013 e 2014 e Wimbledon 2014); senza contare il primato tutto italiano di essere i primi azzurri a conquistare l'erba del All Englan Courts.

Sara e Roberta invece hanno saputo gestire la pressione e mettere in campo quella che è stata una partita perfetta, con la ravennate solida a fondo campo, e la tarantina impeccabile a rete.

E pensare che dopo Roma, quando Sara aveva dovuto rinunciare al doppio per un infortunio durante il suo match di singolare, molti davano la coppia azzurra ormai al capolinea. Un connubio tennistico iniziato a Melbourne due anni fa. Da allora, "Sarita" e "Robertina" hanno inanellato 8 finali Slam, e 5 Slam (Roland Garros e US Open nel 2012, Australian Open 2013 e 2014 e Wimbledon 2014), 23 titoli in totale grazie ai 38 match vinti (8 sconfitte).

Con questa vittoria, le due azzurre entrano di diritto nella storia del tennis, non solo italiano, ma mondiale. 

L'articolo originale è pubblicato su Vivere Italia del 7/07/14 

Summer League: I Senza Testa si aggiudicano la 5a edizione della Summer League

immagineGiornata finale della 5a edizione della Summer League: quarti, semi e finali per una serata dal ritmo incalzante che ha incoronato i “Senza Testa” di Osimo vittoriosi sui “Non Ci Viene in Mente Niente”. Terzo posto per “Le Peperine”.
6 giornate di gare; 32 squadre partecipanti per più di 200 giocatori; questi sono i numeri della 5a edizione della Summer League Maior Città di Senigallia che ha visto trionfare i “Senza Testa” capitanati da Mattia Magrini.

Una giornata intensa, iniziata nel primo pomeriggio, quando, sotto il sole cocente di luglio, si sono qualificati alla finale del tiro da tre punti Chiarucci Luca (20 pt), Fronzi Alessandro (18 pt), Giampieri Fabio (18pt), Rossini Giorgio (18pt) e Sartini Giacomo (15 pt).

Nel primo quarto di finale i “Senza Testa” si sono imposti con il punteggio di 19-26 contro i “Figli di Bara” e sono così approdati in semifinale per il secondo anno consecutivo. A seguire i “Meglio Lassà Perde” che hanno regolato i “Gelao Al Ciocolao” per 25-21 in una gara punto a punto chiusa da una tripla di Alessandroni e che ha avuto bisogno dei tempi supplementari prima di trovare il suo vincitore.

I ragazzi di casa dei “Non ci Viene in Mente Niente” sono riesciuti a strappare il match ai fanesi “Da Chi Ragas” per 13 – 18. La vittoria dei “Movimento 5 Stecche” sui “Figli di Marotta” (19-18) ha poi allineato anche tutte le partite degli ottavi; la squadra di Catalani e Beccaccini è stata poi sconfitta “dalle Peperine” nei quarti con il punteggio di 27-26. Nelle semifinali è continuata la corsa dei “Senza testa” che si sono imposti per 28-36 nella prima semifinale del torneo. Matteo Magrini e compagni sono così approdati per la prima volta in finale dopo averla sfiorata lo scorso anno.

A contendergli lo scettro della Summer League ci saranno i “Non Ci Viene in Mente Niente” di Pasquinelli e Maddaloni, che hanno avuto la meglio, in una gara molto “fisica”, infinita ed entusiasmante finita dopo due supplementari ( e chiusa dalla tripla di Ganzetti) contro “Le Peperine”, per 47 – 44.

Nella finale, I “Senza Testa” hanno saputo tenere il ritmo incalzante degli idoli locali, con una gara attenta e in cui l'MVP del torneo, Mattia Magrini, ha saputo trascinare i propri compagni fino alla vittoria finale per 33 a 30 che li catapulta di diritto alle finali FISB nazionali in programma a Riccione.

Dopo il ricordo a Stefano Catalani, nella serata finale il tributo è andato ad Andrea Garbin con la gara del tiro da tre e il ricordo firmato da Lorenzo Beccaceci: in occasione della premiazione, è stata consegnata al figlio di Andrea una targa con tutte le foto della vita sportiva del padre, assieme alla maglia numero 1. La gara è stata vinta da Fabio Giampieri.

Cala così il sipario sulla 5a edizione della Summer League Senigallia. Si tratta però solo di un arrivederci al prossimo anno. Perché la passione per il basket e per questo torneo, a Senigallia non morirà mai.

Questi tutti i risultati di questa 6 e ultima giornata di Summer League:
Quarti: I Figli di Bara vs Senza Testa 19 - 26
Gelao AL Cioccolao vs E' Ora de Lassà Perde 21 -25
Da Chi Ragas vs Non Ci Viene in Mente Niente 13 -18
Le Peperine vs Movimento 5 Stecche 27-26

Semifinali: E' Ora de Lassà Perde vs Senza Testa 28-36
Non Ci Viene in Mente Niente vs Le Peperine 47-44

Finale 3/4 posto; Le Peperine vs E' Ora de Lassà Perde 25-14
Finale: Senza Testa vs Non Ci Viene in Mente Niente 33-30

Summer League: il torneo entra nel vivo con gli ottavi di finale

immagineLa Summer League entra nella fase calda: dopo gli ultimi match di qualificazione, nella serata si sono disputati gli ottavi di finale davanti ad un foltissimo pubblico di appassionati dello streetball. Tanti gli applausi alla memoria di Stefano Catalani.

Nelle ultime gare del girone di qualificazione non sono mancate le emozioni né tanto meno i colpi di scena. In avvio di serata, infatti, i “Figli di Bara” hanno messo a segno il colpaccio contro i lanciatissimi “ Un po' di FIBA Qua”. I “figli” di Barantani hanno poi dato vita ad una partita lottatissima contra i “Pussy Fighters” nella quale si sono imposti per 25-18. Tante quindi le squadre a lottare per un posto negli ottavi di finale. Nello scontro diretto tra “Un po' di FIBA Qua” e i “Pussy Fighters” si sono imposti quest'ultimi per 25 a 19.
Con la vittoria dei “Figli di Bara” per 25 a 19 contro i “Birra A Roda” nella partita di chiusura di questa fase di qualificazione, i tabelloni degli ottavi si sono così definiti: Un po' do Fiba vs Non Ci Viene in Mente Niente;Gelao al Cioccolao vs Brigata della Paranzola; Suka Jue vs Senza Testa; Le Perperine vs I Fabulosi; E' ora de lassà perde vs Tutti per Cicco – subentrati come miglior terza alle “Ruote di Scorta”; I Figli di Bara vs Per Ridere; Movimento 5 Stecche vs I Figli di Marotta; Da chi Ragass vs Pussy Fighters.
E che il gioco ora sia davvero duro, lo dimostra subito la prima partita in programma, dove i “Non Ci Viene in Mente Niente” vincono al fotofinish con un canestro di Casagrande che decreta il 24 a 25 a loro favore. Sergio Quercia trascina invece i suoi “Gelao al Ciocolao” nel loro successo sulla Brigata della Paranzola. Incerta fino alla fine anche l'ottavo tra “Da chi Ragass” e i “Pussy Fighters”: i fanesi guidati da Mirko Pierantoni l'hanno spuntata solo alla fine con il punteggio di 25 a 23. Vanno avanti anche i “Senza Testa” che superano per 25 a 13 la grande sorpresa del torneo, i “Suka Jue” autori di un torneo ad altissimo livello e delle migliori giocate della prima fase.
Accedono ai quarti anche i Figli di Bara, le “Temperine” – con un Principi sugli scudi – e i “E' Meglio Lassà Perde” che trionfano in un match tutto al “senigalliese”. L' ultimo ottavo di finale tra Movimento 5 Stecche vs I Figli di Marotta si giocherà invece domenica alle 19.00. A dare ancora più ritmo a questa serata, ci hanno pensato i balletti del Nirvana Centro Studi Danza: gli otto ragazze e i due ragazzi guidati da Giorgia D' Emilio e Carolina Mariani, hanno portato sul taraflex i ritmi dell'hip hop.
Durante la serata le gare si sono interrotte per un momento di raccoglimento nel ricordare Stefano Catalani, presidente della Maior che ha sempre supportato la Summer League. Gli organizzatori hanno consegnato ai due figli Nicola e Lorenzo una targa che vuole esprimere la vicinanza di tutto il basket senigalliese a Stefano e ai suoi cari. In fondo quella della Summer League è una vera famiglia!

Un po' di FIBA Qua vs Birra a Roda 26 - 9
Roda de Scorta vs Bimbo Team 25-23
Birra a Roda vs Pussy Fighters 20 - 22
I Figli di Bara vs Un po' di FIBA Qua 18-17
Gli Speroni di Sant'Antò vs Pussy Fighters 13 - 23
I Figli di Bara vs Pussy Fighters 25-18
Birra a Roda vs Gli Speroni di Sant'Antò 22-25
Le Ruote di Scorta vs I Tabelloni 25-13
Un po' di FIBA Qua vs Pussy Fighters 19-25
I Figli di Bara vs Birra a Roda 25-19
Un po' do Fiba vs Non Ci Viene in Mente Niente 24-25
Gelao al Cioccolao vs Brigata della Paranzola 25 - 10
Da chi Ragass vs Pussy Fighters 25 - 23
Suka Jue vs Senza Testa 13 - 25
I Figli di Bara vs Per Ridere 24 - 19
Le Perperine vs I Fabulosi 25-14
E' Ora di Lassà perde vs Tutti Per Cicco 25 - 16

Summer League: continua senza sosta il torneo ai piedi della Rotonda

immagineContinuano senza sosta i match alla Summer League Senigallia: anche questa sera il livello si è dimostrato altissimo. Le “Ruote di Scorta” di Tortolini strappano grandi applausi dal pubblico in un match avvincente contro i “Suka Jue”. Grande impatto anche della squadra delle “Peperine” .
In quattro giorni di gara, sono scesi in campo quasi 200 giocatori che hanno lottato su ogni pallone per ottenere la qualificazione agli ottavi che si svolgeranno venerdì a partire dalle ore 21.00. Duante la serata verrà anche consegnata una targa in memoria Stefano Catalani, presidente della Maior Senigallia e uno dei maggiori sostenitori del torneo.

La giornata di venerdì ha visto l'esordio sul campetto di taraflex blu, bianco e viola di Roberto Tortolini, ex giocatore di serie A che in questa Summer League veste la maglia delle “Ruote di Scorta”. Un esordio, quello di Tortolini, non proprio semplice contro degli agguerriti Suka Jue che si sono arresi solo per 24 a 21.

Si è messa in mostra anche la squadra delle “Peperine” che dopo essersi imposta sui “Bimbo Team”, ha lasciato i Tabelloni a quota 9, travolto “Le Ruote di Scorta” e messo a segno il poker contra i “Suka Jue”.

Sono ritornati in campo anche i Senza Testa che in una partita durissima sono riusciti ad avere la meglio sulle star della terza giornata, i “E' Ora de Lassà Perde” di Conti e Alessandroni.

Chiude il match tra i “Sant'Antonio Prega per Noi” e i giovanissimi “Tutti per Cicco” vittoriosi con il punteggio di 15-25, e domani si replica: palla a due alle ore 17.00 per un sabato all'insegna dello strettball.

Risultati di venerdì 4 luglio
I Figli di Bara vs Gli Speroni di Sant'Antò 27-17
I Pradipi Rampanti vs I Fabulosi 5-26
Atletico Ma Non Troppo vs La Brigata della Parananza 21-24
Sant'Antonio Prega per Noi vs I Kebabbari 25-0 (a tavolino)
Un po' di FIBA qua vs Gli Speroni di Sant'Antò 27-14
Le Peperine vs Bimbo Team 25-18
Bimbo Team vs I Tabelloni 18-26
Le Peperine vs Doppio malto 25-10
Le Ruote di Scorta vs Suka Jue 24-21
Le Peperine vs I Tabelloni 25 -9
Le Peperine vs Le Ruote di Scorta 25-15
I Senza Testa vs E' Ora de Lassà Perde 25 - 18
Le Ruote di Scorta vs Doppio Malto 25-11
Le Peperine vs Suka Jue 27-15
Sant'Antonio Prega per Noi vs Tutti per Cicco 15-25

Summer League: una giornata intensa di partite e giocate da vero play ground

immagine“Condizione Fisica pietosa - Quasi era meglio rimanere a casa” vs “Da Chi Ragas” per il match di cartello di questa terza giornata di Summer League. Tanti gli applausi del pubblico per i “Pussy Fever” e i “Bradipi Rampanti” e "I Chieffini" usciti a testa alta dal torneo senior.
In questa terza giornata di Summer League, grande attesa per l'esordio, Mirko Pierantoni - in campo con i fanesi “Da Chi Ragas” - che a sorpresa hanno dovuto lottare contro “La Brigata della Panaranza”. La sqaudra del capitano della Golden Gas Senigallia, ha dato poi spettacolo indossando delle vistose parrucche colorate nel loro match contro gli “Atletico Ma Non Troppo” : in fondo, la Summer League è ache una festa!

I giovanissimi dei “Pussy Fever” sono stati poi gli assoluti protagonisti dell'avvio di serata inanellando 2 partite su 2 proprio in avvio di serata contro i “Chieffini” e “Gli Atletici Ma Non Troppo”. Match clou della serata quello dei “Condizione Fisica pietosa - Quasi era meglio rimanere a casa” e “Da Chi Ragas” vinto dai fanesi per 25 e 13 in una partita che ha strappato numerosi applausi dal pubblico. Combattutissima la partita tra “I senza testa” contro i giovanissimi “I Bradipi Rampanti” che hanno lottato fino alla fine arrivando persino in doppia cifra, un risultato da non sottovalutare per un gruppo di under che si sta cimentando con il torneo senior.

Si esaltano anche i “I fabulosi” nel loro match contro i “E' Ora de Lassà Perde”: la sqaudra di Francesconi e De Angelis ha dovuto alzare il ritmo negli ultimi secondi di gara per riuscire ad avere la meglio di Davide Mentuccia e compagni.

Chiusura con il botto grazie alla vittoria dei Chieffini sui lanciatissimi Da Chi Ragas: i giovani senigalliesi escono così dal torneo, ma lo fanno a testa alta e con tanta soddisfazione per questo torneo.

Risultati della 3 giornata di gara:
Pussy Fever vs I Chieffini 26 - 4
Pussy Fever vs Atletico Ma Non Troppo 26-22
Condizione Fisica pietosa - Quasi era meglio rimanere a casa vs Chieffini 26-17
Da Chi Ragas vs La Brigata della Parananza 25-14
Bimbo Team vs Suka Jue 16- 25
Da Chi Ragas vs Pussy Fever 25-19
Condizione Fisica pietosa - Quasi era meglio rimanere a casa vs La Brigata della Paranza 26 - 9
Da Chi Ragas vs Atletico Ma Non Troppo 25-21
I Senza Testa vs SQ Sentinum 25-10
Da chi Ragas vs Condizione Fisica pietosa - Quasi era meglio rimanere a casa 25-13
E' ora de Lassa Perde vs SQ. Sentinum 23- 16
I senza testa vs I Bradipi Rampanti 25-11
E' Ora de Lassà Perde vs Fabulosi 25 - 20
E' Ora de Lassà Perde vs I Bradipi Rampanti 25 -4
I Senza Testa vs Fabulosi 22-15 Da Qui Ragas vs I Chieffini 24 - 25

Il comunicato stampa della Summer League è stato pubblicato su Vivere Senigallia, Senigallia Notizie, Senigallia.it, BaksetLive, DailyBasket

Summer League: un'edizione all'insegna dei campioni del futuro

immagineDopo i match tiratissimi della prima giornata, tutti in campo per il continuo della fase a gironi del torneo senior e i primi match del torneo degli Under 13 e Under 15; cambia l'età, ma la passione per il basket è sempre tanto grande.
Largo ai giovani in questa seconda giornata della Summer League. Il pomeriggio è stato infatti totalmente dedicato al torneo di qualificazione degli Under 13 e gli Under 15. Le nuove leve hanno subito dimostrato la loro voglia di mettersi in mostra, mettendo in campo un solido agonismo e determinazione assieme ad alcune giocate degne di un vero playground.

Alle 20.00 è scattata invece la seconda giornata del torneo senior che ha visto nuovamente la presenza di tanti giovanissimi che, incuranti della differenza d'età con gli avversari, sono scesi in campo e hanno dato filo da torcere anche ai campioni della Summer League.

Sempre molto presente il pubblico che ha applaudito le azioni più spettacolari e ha incitato soprattutto i più piccoli alle prese con le prime luci della ribalta.

Mercoledì alle 19.40 sono in programma le ultime gare della fase di qualificazione in vista degli ottavi di finale di sabato e delle finali di domenica. Vi aspettiamo!

Questi i risultati della seconda giornata: La Brigata della Panaranza vs I chieffini 24 - 21; Atletico Ma Non Troppo vs I Chieffini 25-13; I Figli di Marotta vs Gli amici di De Paolis 21 - 19; Figli di Marotta vs Per Ridere 25-23; Paulucc Srl vs Gli Amici di De Paolis 9-11; Doppio malto vs Bimbo Team 20-15 ;Paulucc Srl vs Per Ridere 9 - 26; Doppio malto vs I Tabelloni 13-19; Maggiotto (aka Condizione fisica piuttosto pietosa: quasi era meglio stare a casa) vs Pussy Fever 25 - 15; Gelao al Cioccolao vs I Kebabbari 25-2; Pussy Fever vs Nonceselafa 16-22; I Bradipi Rampanti vs SQ Sentinum 6-15; Gelao al Cioccolao vs Tutti per Cicco 23-15; SQ Sentinum vs Mentuccia 25-9

Il comunicato stampa per la Summer League è stato pubblicato su Vivere Senigallia, Senigallia Notizie, Senigallia.it, DaulyBasket e BasketLive.it

Summer League: la 5 edizione inizia subito con scintille in campo!


immaginePrima giornata di gare alla Summer League Maior Città di Senigallia: 14 partite tutte molto tirate che hanno messo in luce la voglia di ribalta dei giovani e la grande tecnica dei giocatori più attesi.Il match clou della serata è stato quello tra Movimento 5 Stecche e Gelao al Cioccolao, vinto dalla squadra di Jesi con il punteggio di 19-22. Un match tiratissimo che sembrava più una finale che un primo turno.

Continua inarrestabile la corsa dei Non Mi Viene in Mente Niente che si aggiudicano tutte le loro quattro partite, mettendo subito in chiaro le loro intenzioni di vittoria finale.

 Avvincente anche i match tra Movimento 5 stecche e San Antonio Prega per Noi arrivato fino ai supplementari e che ha letteralmente rapito il pubblico che è accorso numeroso in questa prima giornata di Summer League. Spazio anche ai giovanissimi, con i Tutti per Cicco e i Gli Amici di De Paolis che nonostante la sconfitta hanno messo in campo tutta loro passione e hanno saputo rendere onore a questa manifestazione.

E non finisce qui: martedì si replica alle ore 20.00 con il torneo senior e i primi match del torneo Under 13 e Under 15.

Risultati della prima giornata: Movimento 5 stecche vs San Antonio Prega per Noi 26-20
I Tabelloni vs Suka Jue 21-23
Movimento 5 stecche vs I Kebabbari 26-8
Gelao al Cioccolao vs  San Antonio Prega per Noi 25-7
Non ci Viene in Mente Niente vs Pauloc Srl 25-5
Doppio malto vs Suka Jue 8-25
Movimento 5 stecche vs Gelao al Cioccolao 19-22
Non ci Viene in Mente Niente vs Figli di Marotta 25-21
Movimento 5 stecche  vs Tutti per Cicco 20 -14
Non ci Viene in Mente Niente vs Gli Amici di De Paolis 25 -14
I Kebabbabri vs Tutti per Cicco 15 - 25
Non ci Viene in Mente Niente vs Per Ridere 25- 17
Figli di Marotta vs Pauluc Srl 25-9
Gli amici di De Paolis vs Per Ridere 25-7

Il comunicato stampa per la Summer League è stato pubblicato su Vivere Senigallia, Senigallia Notizie, Senigallia.it, DailyBasket e BasketLive

Summer League: al via la 5a edizione con tante novità e un formato maxi

immagineCon la conferenza stampa sulla terrazza del Buco 14, si apre ufficialmente la 5a edizione della Summer League Maior Città di Senigallia: 6 giorni di streetball con la Rotonda a Mare a fare da scenario ad uno degli eventi sportivi più attesi della Spiaggia di Velluto.

Con il patrocinio del Comune di Senigallia, il coordinamento della Evimax, la sponsorizzazione di Urban Jungle, Buco 14 e Bombo, dall' 1 al 6 luglio torna il torneo di streetball 4x4 Summer League Maior Città di Senigallia. Se il format rimane quello tradizionale, tante sono le novità che quest'anno aspettano i giocatori e gli appassionati dello streetball in questa quinta edizione del torneo. A parlarne è Fabrizio Pasquinelli, uno degli organizzatori: “innanzitutto, quest'anno le partite verranno giocate tutte in serale verso le 20.00, a parte le fasi finali del sabato e della domenica che si disputeranno nel pomeriggio a partire dalla 16. Tutti gli atleti che prenderanno parte al torneo, inoltre, potranno beneficiare di alcuni prezzi speciali al Bombo e al Buco 14, due locali letteralmente a bordo campo. Al momento dell'iscrizione infatti, verranno dati anche due braccialetti con il quale i giocatori potranno degustare il menù Summer League al Bombo o rilassarsi dopo un match al Buco 14”. Ad ospitare i fan del torneo, ci sarà poi una vera e propria tribuna, sintomo delle crescita di popolarità del torneo.

Sei anni fa questi ragazzi giocavano in uno stabilimento balneare. Ora c'è la nostra Rotonda a Mare a fare da scenario alla Summer League”. Queste le parole del sindaco Mangialardi che ha voluto sottolineare la forte sinergia tra Summer League e il Comune di Senigallia “All'inizio, lo ammetto, eravamo un po' perplessi di lasciare il Piazzale della Libertà – uno dei luoghi centrali dell'estate senigalliese – a un gruppo di ragazzi e al basket, ma abbiamo accettato la scommessa e devo dire che sono molto soddisfatto di quella scelta”.

Infatti, il torneo è cresciuto di anno in anno, passando dalle 20 squadre della prima edizione alle 32 di quest'anno e alle sei giornate – una in più della passata edizione - che vedranno in campo giovani promettenti e giocatori già affermati nel panorama della pallacanestro indoor. “
La Summer League rientra perfettamente nel progetto di Senigallia Città dello Sport, un progetto che punta sulla qualità e sulla promozione delle risorse che abbiamo. E questo evento che si svolge davanti al nostro monumento simbolo, rappresenta benissimo lo spirito e gli obiettivi di questo progetto comunale”.

Ed è proprio intorno ai giovani che tutta la Summer League ruota, come ha sottolineato l'assessore allo Sport e alle Politiche Giovanili, Gennaro Campanile “la Summer League rientra in quel processo di protagonismo giovanile che la nostra città vuole promuovere e all'interno del calendario che i nostri giovani hanno organizzato ad hoc per questa estate; giovani che si mettono cioè in gioco organizzando eventi importanti e creando dei format vincenti che attirano turisti e cittadini”.

Il successo della Summer League è stato tale, infatti, che il 6 e il 7 giugno scorsi la Federazione Italiana Basket ha organizzato proprio a Senigallia il “Torneo Topolino”di minibasket, dimostrando, come ha detto Campanile “
che di questo evento se ne parla a livello nazionale e che ci sono tanti giovani che prendono parte a questo sport; in poche parole, dà un'immagine molto bella di Senigallia e dei suoi giovani”.

E anche la Summer League punta proprio sui giovani con il torneo U13 e U15 che vuole proprio valorizzare quegli atleti che nel futuro diventeranno dei protagonisti importanti del panorama cestistico locale e nazionale. “
L'obiettivo del nostro torneo è anche quello di far rinascere quella che è la passione verso questo sport che sembrava essersi affievolita negli ultimi anni ma che sta tornado più forte che mai” ha spiegato Pasquinelli.

Questa quinta edizione si giocherà anche all'insegna del ricordo. Il sabato sera, infatti, verrà consegnata alla famiglia Catalani una targa in memoria di Stefano, presidente della Maior Basket Senigallia scomparso lo scorso aprile; torna inoltre per il secondo anno il Memorial Andrea Garbin, la gara del tiro da tre aperta a tutti in onore di una persona che ha dato tanto al basket senigalliese.

Un ricordo infine, anche all'alluvione che lo scorso maggio ha reso inagibile il Palapanzini, il cuore del basket senigalliese: “
Stiamo facendo come se nulla fosse accaduto: siamo stati colpiti ma la città, grazie allo sforzo di tutti, è rinata in pochi giorni. Mercoledì verranno consegnate le chiavi del palazzetto e grazie ad una rete di aziende il Palapanzini risorgerà anche più bello di prima” ha rassicurato Mangialardi. 

Un'edizione che si fa anche più social attraverso la pagina Facebook e al canale YouTube che grazie alla collaborazione con Senesparla trasmetterà gli high-lights dei match di giornata con interviste ai protagonisti del campetto. Inoltre, per avvicinare sempre più la cittadinanza e i turisti a questo torneo e a questo sport, sabato sera tutti i giocatori e gli spettatori sono invitati ad un “terzo tempo” presso il Buco 14.

Le 32 squadre sono ormai formate; i tabelloni sono già stati stabiliti; gli orari di gioco annunciati. Che la quinta edizione della Summer League abbia allora inizio, tra un tiro da tre, un ricordo e la voglia di vincere dei giocatori in campo! 


Il comunicato stampa per la Summer League è stato pubblicato su Vivere Senigallia, Senigallia Notizie, Senigallia.it, DailyBasket.it e BasketLive.it