mercoledì 28 maggio 2014

Tennis: Camila Giorgi accede al secondo turno dei Roland Garros

immaginePARIGI - Camila Giorgi supera Bojana Jovanovski e conquista la prima vittoria in carriera nel tabellone principale del torneo parigino. Prossima avversaria Svetlana Kuznetsova.
Inizia nei migliori dei modi il secondo Roland Garros di Camila Giorgi, n° 50 del ranking mondiale.

La giovane marchigiana si è infatti imposta contro la giocatrice serba Bojana Jovanovski n° 37 del mondo con il punteggio finale di 6-4 6-3.

Dopo l’eliminazione al primo turno subita lo scorso anno, Camila è riuscita ad ottenere la sua prima vittoria nel main draw parigino. Le armi vincenti dell'azzurra sono state il servizio - 73% di punti vinti sulla prima e il 53% sulla seconda - e il gioco tutto in attacco che le ha permesso di mettere a segno 31 vincenti in soli 19 game.

Il primo set, dopo un avvio molto equilibrato, si è risolto nel decimo game, quando, sul punteggio di 5-4 in suo favore, Camila è riuscita a conquistare il break decisivo e a chiudere poi subito per 6-4. L'azzurra non ha perso la concentrazione e nel secondo set, sul punteggio di 2-1, ha brekkato la sua avversaria e a costruirsi il vantaggio necessario per andare a chiudere la seconda frazione con il punteggio di 6-3.

Ora l' attende Svetlana Kuznetsova ex n° 2 del mondo attuale n° 28 finalista nel 2006 e vincitrice nel 2009.

L'articolo originale è pubblicato su Vivere Marche del 28/05/2013

lunedì 19 maggio 2014

Ginnastica Artistica: oro per Vanessa Ferrari al corpo libero

immagineSOFIA (BULGARIA) - Vanessa Ferrari conquista la medaglia d'oro nel corpo libero agli Europei di ginnastica artistica, ex aequo con la rumena Larisa Iordache a 14.800. Terzo posto per la svizzera Steingruber a quota 14.500
Tsukhara avvitato in prima diagonale, doppio teso in seconda, Tsukahara in terza diagonale, doppio carpio in chiusura: questi gli elementi che hanno permesso a Vanessa Ferrari di conquistare l'oro agli europei di ginnastica artistica di Sofia.

Per Vanessa, si tratta del secondo trionfo dopo quello del 2007, quando la ginnasta azzurra ha conquistato i suoi primi due ori europei nel corpo libero e nell'individuale ai campionati di Amsterdam.

Dopo la delusione di Londra 2014 - quando le venne tolto il bronzo conquistato a pari merito, sempre nel corpo libero, con la russa Mustafina - Vanessa ha poi conquistato l'argento nel corpo libero ai Mondiali di Anversa 2013.

Una vittoria che fa ben sperare per le Olimpiadi di Rio de Janeiro del 2016. 

Tennis: Williams e Djokovic campioni del Foro Romano

immagineROMA - Serena Williams e Novak Djokovic si consacrano i campioni del Foro romano. Niente da fare per Sara Errani anche a causa di un infortunio nel 7 gioco che le preclude anche la finale di doppio.

Il sogno romano della n° 1 azzurra, Sara Errani, viene interrotto dai colpi potenti di Serena Williams e da un infortunio nel settimo gioco. Sarita viene infatti sconfitta nella finalissima dalla statunitense n° 1 del ranking WTA, Serena Williams, impostasi dopo un'ora e undici minuti di gioco in due set con il punteggio di 6-3 6-0. Nonostante l'infortunio muscolare alla coscia sinistra subito nel primo set, Sarita ha concluso lo stesso il match. Al momento della premiazione, la campionessa romagnola ha ritirato il trofeo con gli occhi lucidi e con un cuore gonfio di amarezza.

Sara ha cercato di giocare anche il doppio con l'altra “ciqui” Roberta Vinci, ma sul 4 a 0 decidono di abbandonare il match davanti ad un pubblico che ha comunque salutato le due campionesse con tantissimo affetto.

Errani è giunta alla finale dopo una storica vittoria contro la ex n° 1 al mondo, attuale n° 8, Jelena Jankovic, sconfitta dopo un’ora e quarantotto minuti di battaglia in due set con il punteggio finale di 6-3 7-5. La romagnola, nonostante la sconfitta in finale, entra di diritto nella storia del tennis italiano, riportando a distanza di 64 anni una giocatrice azzurra in finale al Foro Italico - l’ultima a riuscirci era stata infatti Annelies Ulstein Bossi nel 1950.

In campo maschile, Novak Djokovic conquista la terra romana per la terza volta, superando Nadal con il punteggio di 4-6 6-3 6-3. 

Tennis: internazionali BNL Italia: Sara Errani approda alle semifinali nel singolare e nel doppio

immagineROMA _ Gli Internazionali BNL d'Italia entrano nella fase finale: Errani vs Jancovic, Ivanovic vs Williams in saranno le semifinali in campo femminile; in campo maschile Dimitrov vs Nadal e Raonic vs Djokovic.

Una magnifica Sara Errani centra un'altra storica semifinale al Foro Italico, sovvertendo tutti i pronostici e battendo la n° 2 del mondo Li Na, per 6-3 4-6 6-2. In semifinale la campionessa romagnola sfiderà la serba n° 8 del ranking mondiale Jelena Jankovic vincitrice su Agnieska Radwanska per 6-4, 6-4. Sarita sarà anche impegnata nelle semifinali di doppio in coppia con Roberta Vinci.Travolgente ancora una volta Serena Williams contro la Zhen per 6-1, 6-3.

Roma che decisamente sorride ai colori serbi, dato che si qualificano per le semifinali sia Ana Ivanovic – che si impone su una vera “terraiola” come la Navarro 6-4, 3-6, 6-4 – e Novak Djokovic vincitore in tre set su David Ferrer (7-5, 4-6, 6-3). Nole se la dovrà vedere contro Raonic, vincitore a sorpresa contro David Ferrer per 6-3 5-7 6-2.

Dimitrov, che celebra al meglio il suo compleanno sfruttando il ritiro di Haas e staccando così un biglietto per le semifinali del torneo romano.

Sara Errani darà inizio alle semifinali sul Campo Centrale alle ore 12.00 contro la bi-campionessa di Roma Jelena Jankovic. A seguire Raonic contro Djokovic e poi, non prima delle 16.30,i Williams contro Invanovic.

Nella sessione serale, spazio al match tra Dimitrov e Nadal, vincitore di un match spettacolare contro Andy Murray nella sessione serale per 1-6, 6-3. 7-5 .
Per chi volesse seguire le ciquis, appuntamento sul Pietrangeli verso le 16.00 dopo i fratelli Bryan.

Tennis: Internazionali BNL Italia: Errani, Schiavone e Pennetta accedono agli ottavi; si ferma invece la Giorgi

immagineROMA - La terra romana sorride alla giocatrici azzurre: Errani, Schiavone e Pennetta approdano agli ottavi. Termina invece la corsa di Camila Giorgi. Clamorosa uscita di scena al primo turno di Roger Federer.

Continua il cammino della n° 1 azzurra Sara Errani grazie al netto successo per 6-2 6-3 contro la russa Ekaterina Makarova (24). Sara vendica così l'altra “chiqui” compagna di doppio Roberta Vinci, sconfitta proprio dalla russa. L'azzurra accede così agli ottavi di finale dove l'aspetta Petra Cetkovska (69).

In rimonta passa il turno anche la “leonessa” Francesca Schiavone, che si impone per 3-6 6-1 7-6 contro Garbine Muguruza (34). Negli ottavi di finale Francesca sfiderà la numero 3 del ranking mondiale, Agnieszka Radwanska.

Anche Flavia Pennetta vince il suo match contro il baby prodigio svizzero Belinda Bencic per 6-2, 2-6, 6-3. La brindisina affronterà negli ottavi di finale del tabellone romano la vincente della sfida tra la ex n° 1 al mondo serba attuale n° 8 Jelena Jankovic e la russa ex n° 2 attuale n° 29 Svetlana Kuznetsova.

Si ferma invece la favola di Camila Giorgi, sconfitta per 1-6 6-3 6-1 dalla giocatrice statunitense Christina McHale proprio sul campo che nella giornata di martedì l'aveva vista protagonista di una partita perfetta. L'azzurra dopo aver conquistato facilmente il primo set con il punteggio di 6-1 ha subito prima la rimonta della giocatrice americana e poi ha letteralmente smesso di lottare nell'ultima e decisiva frazione.

Finisce clamorosamente al primo turno il torneo romano di Roger Federer che si lascia sorprendere da Chardy per 16, 63, 76 (6). Federer non perdeva al debutto in un Masters 1000 da quattro anni, e anche nel 2010 successe proprio agli Internazionali BNL d’Italia.

Nella giornata di giovedì 15 maggio, il Centrale non ospiterà nessun incontro degli azzurri, tutti dislocati negli altri campi che sicuramente garantiranno un pubblico più "vicino" e caloroso: Flavia Pennetta scenderà in campo per il quarto match in programma sul Grand Stand; a seguire Ferrer contro l'imprevedibile Gulbis. Sara Errani aprirà il programma sul Pietrangeli seguita poi da Francesca Schiavone. Sul Centrale, ad aprire le danze allo scoccare delle 12, ci saranno Wawrinka e Haas, seguiti dalle due bellezze del circuito femminile Ana Ivanovic e Maria Sharapova. Qui il programma completo.  

Tennis: Roma, al via gli Internazionali BNL d'Italia 2014

immagineROMA - La 71esima edizione degli Internazionali BNL d'Italia entra finalmente nel vivo e nella giornata di domenica 11 maggio, oltre alle qualificazioni si sono disputati i primi incontri ufficiali. Tanto pubblico anche nei campi di allenamento per vedere da vicino gli idoli mondiali.
2.000 persone. Tante sono state le presenze all'allenamento di lusso tra Nole Djokovic e Wawrinka. Non male per la data di esordio dell'edizione 2014 degli Internazionali BNL d'Italia che, con lo slogan "tutti hanno il tennis, solo noi abbiamo Roma" si presta ad essere una vera edizione dei record (i dati parlano di un tutto esaurito da mercoledì in poi).

La giornata di sabato è stata dedicata interamente alle qualificazioni e al sorteggio dei due tabelloni principali. In campo maschile Fabio Fognini (15) se la vedrà con il ceco Lukas Rosol (52) ma potrebbe incrociare al terzo turno Roger Federer. Andreas Seppi (34) ha pescato il tedesco Tommy Haas (17) e potrebbe disputare nel secondo turno un derby azzurro contro Marco Cecchinato (156), opposto all'esordio all'olandese Igor Sijsling (59). Paolo Lorenzi (90) affronta un qualificato, e in caso di vittoria troverà lo svizzero Stanislaw Wawrinka (3) mondiale. Sorteggio nefasto invece per Filippo Volandri (92), che in caso di vittoria contro il francese Gilles Simon (28) si troverà subito di fronte Rafael Nadal.

Molto più sfavorevole è stato il fato per le tenniste azzurre. Se Sara Errani esordirà contro una qualificata - e al secondo turno potrebbe imbattersi in Roberta Vinci - la tarantina ha pescato la ostica russa Ekaterina Makarova (22). Flavia Pennetta giocherà invece con l'austriaca Yvonne Meusburger, Karin Knapp se la dovrà vedere contro la rinata Ana Ivanovic (12), Camila Giorgi contro la slovacca Cibulkova (10) e infine Francesca Schiavone, inizialmente opposta a Caroline Wozniacki, se la giocherà contro l'astro nascente canadese Eugenie Bouchard (17).

La giornata di domenica ha invece visto le utime qualificazioni e i primi match ufficiali. Nelle qualificazioni è stata una vera e propria disfatta per i colori azzurri: solo Travaglia infatti è riuscito a superare il turno inaugurale ed accedere così al main draw. Il giovane azzurro, si è imposto per 2 set a 0 (7-6, 6-4) contro lo spagnolo Montanes. Escono invece Dentomni e Barbieri, autrice di una vera e propira lotta contro la francese Razzano. Nelle partite di primo turno, la prima grande sorpresa della giornata è stata l'eliminazione dell'americano Jhon Isner per 7-6, 6-3 contro l'austriaco Melzer. Passano invece il lanciatissimo Giraldo (6-1, 6-1 contro Estrella Burgos), Kohlshreiber (4-6, 7-6, 6-2 contro la sorpresa della scorsa edizione Janowicz) e Tommy Robredo (7-6, 6-4 contro l'argentino Monaco). Per tutti i risultati è possibile consultare la pagina ufficiale degli Internazionali BNL d'Italia.

Allo scoccare delle 12, domani in campo sul centrale scenderanno in campo Dimitrov contro il qualificato Vasselin; a seguire, occhi puntati su Francesca Schiavone chiamata al difficile impegno contro la canadese Bouchard, e poi Fognini contro Rosol. Il derby tra Bolelli e Travaglia sarà di scena sul Grand Stand come secondo match in programma, in contemporanea con Karin Knapp che affronterà Ana Ivanovic. A seguire sullo stesso campo, Lorenzi contro Riba e poi Volandri contro Simon. Chiude in serata il big match tra Dolgopolov e Tsonga.

Tennis: assegnate le ultime wild card per gli Internazionali BNL di Roma

immagineAssegnate le ultime quattro Wild Card in palio, valide per accedere alle qualificazioni del prestigioso torneo romano. A tentare l'entrata nel main draw saranno Gioia Barbieri, Marina Shamayko, Anastasia Grymalska e Corinna Dentoni. Per gli uomini Donati, Caruso, Cipolla e Travaglia
Si sono concluse nella giornata di giovedì le pre-qualificazioni degli Internazionali BNL d'Italia, il mini-torneo che ha avuto lo scopo di assegnare ulteriori 6 wild card ai partecipanti, di cui due per il main draw principale e quattro per le qualificazioni che avranno inizio Sabato 10 Maggio.

A provare la scalata verso il tabellone principale - a partire dal 10 maggio - tra le donne saranno Gioia Barbieri, Marina Shamayko, Anastasia Grymalska e Corinna Dentoni. Gioia Barbieri (209 al mondo) ha superato senza difficoltà la colombiana Yuliana Lizarazo n° 552 del mondo, imponendosi per 6-2 6-3. Marina Shamayko ha invece sconfitto per 7-5 6-4 Camilla Rosatello, che non ha però concretizzato il vantaggio di 5-3 nel primo parziale.

Nel proseguo della giornata romana è arrivato il successo di Anastasia Grymalska su Claudia Giovine, sconfitta in rimonta con il punteggio finale di 5-7 6-3 6-3 ed infine l’affermazione di Corinna Dentoni su Alice Savoretti, sconfitta in due set con il punteggio finale di 6-2 6-2.

Nel tabellone maschile sono stati Bolelli e Cecchinato a staccare l'ambito pass per l'accesso diretto al main draw: il primo si è imposto 6-2, 7-5 contro Bellotti mentre il secondo ha avuto la meglio su Di Mauro per 6-3, 7-4. Accedono invece al tabellone delle qualificazioni a Donati e Caruso. La coppia sarà accompagnata da Cipolla e Travaglia usciti sconfitti dal turno decisivo ma ripescati per la loro classifica.

Dopo il ritiro da Madrid, In dubbio ancora la presenza di Federer, da poco diventato padre di due gemelli. Ritiro invece confermato per  Richard Gasquet, n° 11 al mondo, il quale ha lasciato il posto al connazionale Jeremi Chardy.

A seguito dell'infortunio occorso all'atleta estone Kaia Kanepi, Francesca Schiavone entra direttamente nel main draw lasciando così la sua wild card all'azzurra Burnett.

lunedì 5 maggio 2014

Beachvolley: secondo oro consecutivo per la coppia azzurra Lupo-Nicolai

immagineSHANGAI - Daniele Lupo e Paolo Nicolai hanno conquistato la tappa di Shangai del Beachvolley Tour 2014 imponendosi in finale per 2 a 1 contro i lettoni Samoilovs e Smedins. Si tratta della priva vittoria per l'Italia in una tappa del Grande Slam.
Ad una sola settimana dal successo nella tappa del World Tour - il primo per l'Italia - la coppia azzurra formata da Daniele Lupo e Paolo Nicolai si è ripetuta anche nel Grand Slam. A Shangai, infatti, i due azzurri si sono imposti con il punteggio di 2 a 1 ( (24-26, 21-18, 15-12) in 56 minuti di gioco) contro la colladauta coppia lettone fornata da Samoilovs e Smedins.

Una finale conquistata dopo un percorso trionfale nel quale non hanno perso nemmeno una partita, avendo la meglio contro i più quotati americani, brasiliani (Pedro-Emanuel superati per 2-1) e lettoni compresi.
Nel primo set, dopo una buona partenza che porta gli azzurri sul 10-6, i lettoni si riportano sotto grazie alle battute di Smedins e impattano a quota 16. Lupo piazza un paio di colpi vincenti e regala all’Italia tre set ball, tutti sprecati. Gli azzurri si fanno così superare ed è poi Samoilovs a terra il pallone del 26-24.

Quando la partita sembra ormai saldamente in mano ai lettoni, Nicolai/Lupo dimostrano di credere nei propri mezzi e mantenersi almeno in contatto: il parziale prosegue così sul filo dell’equilibrio fino al 17-17 quando la coppia azzurra alza il livello di gioco e si aggiudica il parziale sul 21 a 18.

Il trend positivo continua anche in avvio di terzo set è, quando gli azzurri, grazie anche ad un ace di Nicolai, si portano avanti 5-1. Ma i lettoni non demordono e sempre grazie al servizio di Smedins si riportano sotto e trovano il 9 pari. Il nuovo break azzurro è firmato Nicolai che piazza prima un muro vincente e poi un ace che siglia il 12-9 Italia. Un’azione incredibile chiusa da un bagher beffardo di Samoilovs rimette in gioco ancora una volta i lettoni ma Nicolai mette a segno tre punti e chiude infine con un ace che chiude il set sul 15-11.

Per l'Italia si tratta della prima storica medaglia d'oro in una prova del Grande Slam.

Nella finale per il terzo posto i tedeschi Erdman/Matysik hanno battuto i brasiliani Pedro/Emanuel 2-1 (15-21, 21-19, 15-10). Nel torneo femminile le semifinali sono Agatha/Seixas (Bra)-Wang Fan/Yue (Chn) e Talita/Lima-Ludwing(Walkenhorst (Ger).

L'articolo originale è pubblicato su Vivere Italia del 5/05/2014

Volley: la Nordmeccanica Piacenza si laurea Campione d'Italia

immagineLa Nordmeccanica Piacenza si aggiudica per 3 a 0 gara 3 e si aggiudica lo scudetto 2013-2014 del Campionato di Volley femminile. Si tratta del secondo successo consecutivo per la formazione di Gianna Caprara.
Dopo essersi aggiudicata gara 1 e gara 2 tra le pareti amiche, la Nordmeccanica Piacenza si impone anche in casa delle Farfalle per 3 a 0 (22-25, 11-25, 21-25) conquistando così il secondo scudetto consecutivo.

Una serie che ha visto Piacenza in diffcoltà solo nella prima partita, quando Busto si era portato sull'1 a 0 e avevo messo le mani anche sul secondo set prima di subire il ritorno imperioso di Leggeri e compagne, letteralmente trascinate da Lucia Bosetti (premiata come MVP della manifestazione).

Per il resto, la formazione di Caprara ha dimostrato sul campo tutte quelle qualità che le avevano permesso di chiudere la regular season in testa alla classifica con 17 partite vinte e solo 3 sconfitte: ottima ricostruzione di gioco, percentuali d'attacco elevate, buona relazione muro-difesa e ottima regia di sqaudra nella mani di Francesca Ferretti che con questo ennesimo successo si porta a quota 5 scudetti vinti (3 con la Scavolini Pesaro e 2 con Piacenza).

Una partita che nel primo set ha visto l'immediato allungo di Piacenza sul 11-6 - siglato da De Kruijf - che ha saputo gestire poi fino alla fine, contenendo anche i tentativi di riscossa di Busto che con Marcon si era portata sul 22 a 24. L'errore in battuta di Ilaria Spirito ha poi regalato il primo set nella mani delle campionesse d'Italia.

Il secondo set ha invece visto una sola squadra in campo, con le Farfalle incapaci di orchestrare un gioco efficace e di contrastare Bosetti, Meijners, Van Hecke e Leggeri: a fine set il cartellone registrava un eloquente 11-25.

Prima di scendere in campo per il terzo parziale, Parisi ha cercato di scuotere le sue e le giocatrici della Unendo Yamamay sono così tornate in campo con una nuova motivazione recuperando prima dal 15 al 19 e portandosi poi a -1. A questo punto, sono però risalite in cattedra Bosetti e Leggeri che con attacchi millimetrici e potente e muri granitici hanno regalato il set (21-25) e la vittoria alla propria squadra.

Il palmares di Piacenza sale così a quota 5 trofei in un anno e mezzo: due scudetti, due Coppe Italia e una Supercoppa Italia. Tutti trofei vinti sotto la guida di Gianni Caprara che con questa partita saluta l'Italia e va all’estero, in Truchia. Il presidente Cerciello ha promesso che per l’anno prossimo preparerà la squadra per vincere la Champions League, l’unico trofeo che manca alla sua bacheca.

L'articolo originale è pubblicato su Vivere Italia del 5/05/2014