Post

Visualizzazione dei post da Giugno, 2013

Giochi del Mediterraneo: nuoto azzurro da record con 50 medaglie

MERSIN (TURCHIA) - Nella quinta giornata di giochi il nuoto azzurro chiude con il botto e tocca il record di 50 medaglie vinte. Niente da fare per il settebello della pallanuoto che chiude al quarto posto.
La squadra azzurra si sta comportando davvero bene in questa XVII edizione dei Giochi del Mediteranneo: con 44 ori, 39 argenti e 45 bronzi, l'Italia occupa infatti un posto d'onore nel medagliere. E dopo cinque giornate gli azzurri continuano a collezionare medaglie, soprattutto nel nuoto, lo sport che ne sta raccogliendo di più, per l'esattezza 50.

Michela Guzzetti ha infatti vinto la gara dei 50 rana femminile - con il crono di 31”51 - Stefania Pirozzi i 200 farfalla in 2’09”83, le ragazze della staffetta 4×100 misti, squadra composta da Elena Gemo, Silvia Di Pietro, Elena Di Liddo, Giulia De Ascentis e i ragazzi della stessa staffetta ma al maschile, cioè Andrea Toniato, Matteo Milli, Gianluca Maglia, Piero Codia si sono imposti sugli avversari con il tempo respettivam…

Giochi del Mediterraneo: nelle finali di ginnastica artistica, una Ferrari da record

Immagine
MERSIN (TURCHIA) - Ai Giochi del Mediterraneo Vanessa Ferrari conquista il suo ottavo oro diventando l'atleta italiana più vincente in questa competizione. Trionfi anche per Gandolfi (parallele) e Campana (trave). Nel maschile Principi conquista l'argento alla trave e Pozzo un bronzo alla sbarra.


Il periodo positivo della ginnastica artistica femminile continua a vele spiegate anche ai Giochi del Mediterraneo. E questa volta la vera trascinatrice è Vanessa Ferrari che nonostante le precarie condizioni fisiche riesce a conquistare l'oro nella sua specialità, quel corpo libero che l'ha portata a un passo dalla medaglia olimpica e che solo alcuni mesi fa agli europei le aveva giocato un brutto scherzo.

Questa volta invece Vanessa è stata perfetta, conquistando il gradino più alto del podio con il punteggio di 13.900, oro che si aggiunge a quelli conquistati nella competizione a squadre e nell'all around. Un totale di tre medaglie che, se sommate alle altre 5 conquistat…

Beach Volley: Roma, tappa italiana amara per le coppie italiane

Roma - Niente da fare per le due coppie azzurre: Daniele Lupo e Paolo Nicolai sono stati eliminati agli ottavi dai lettoni Smedins e Samoilovs. Marta Menegatti e Greta Cicolari hanno perso ai quarti contro le vice-campionesse olimpiche Kessy-Ross che le hanno battute 21-11, 21-8. Dalhausser-Rosenthal e Talita-Lima sono i nuovi campioni di Roma.
Dopo aver proceduto quasi indisturbate per tutta la settimana, il cammnino delle due coppie più forti del beach volley italiano si interrompono bruscamente ottavi - per gli uomini - e ai quarti per le due donne: Nicolai/Lupo vengono fermati dalla coppia lettone Smedins-Samoilovs, mentre Marta Mengatti e Greta Cicolari dalle  vice-campionesse olimpiche Kessy-Ross.

Lupo-Nicolai avevano superato brillantemente la fase a gironi vincendo tre partite su tre nella Pool A: prima contro i cechi Kubala-Benes 2-0 (21-13, 21-13), poi 2-1 (21-18, 17-21, 15-11) contro gli olandesi Nummerdor-Schuil, coloro che li eliminarono ai quarti delle Olimpiadi di Londra…

Tennis: Roland Garros, alle cichis non riesce il bis e cedono in due set in finale

Immagine
PARIGI - Due cichis meno brillanti e lucide del solito si arrendono per 7-5 6-2 al duo russo Makarova-Vesnina.
Sara Errani e Roberta Vinci partivano oggi da favorite: quel numero uno davanati al loro nome indicava che le due azzurre non solo erano il duo più forte del ranking ma anche che erano loro le campioni uscenti, le campionesse da battere. Dopo la vittoria all'Australian Open sognare il Grande Slam era lecito, ma domenica pomeriggio il sogno si è infranto proprio sulla superficie a loro più congenilae, quella terra rossa che appena un anno fa le aveva portate alla ribalta.

Le due cichis azzurre sono apparse decisamente sotto tono e hanno subito iniziato male perdendo a 15 il servizio nel game inaugurale del match. Il contro- break è immediato così come sul 3 pari quando Roberta ha perso il servizio, imitata subito dopo dalla Makarova. Da entrambe le parti della rete si assiste ad un gioco costellato da tanti errori gratuiti che fanno proseguire i due tandem in perfetto equil…

Beach Volley: la conquista del World Tour degli atleti azzurri parte dalla Spiaggia di Velluto

Immagine
Grazie alla sua spiaggia soffice come il velluto, Senigallia è la sede prescelta dalla Federazione Italiana Beach Volley per la preparazione dei suoi atleti. Ed è proprio da qui che gli atleti azzurri partiranno alla conquista del World Tour.
Che ci fosse qualcosa di insolito in questi giorni ai Bagni Roberto lo si poteva dire già dal nutrito gruppo di passanti che spesso si fermava davanti al campo da beach. Guardando poi i gesti tecnici dei giocatori in campo ci si poteva facilmente rendere conto che non si trattasse di giocatori occasionali. Ed è proprio così.

Dallo scorso 18 maggio, infatti, presso i bagni Roberto si sta allenando la nazionale maschile di beach volley; sotto lo sguardo attento di coach Paulao e degli allenatori Marco Pallottelli e Matteo Viano si stanno allenando in questi giorni a Senigallia le coppie di beacher più forti d'Italia: Paolo Nicolai e Daniele Lupo - appena entrati nell’Aeronautica militare e 3° coppia nel mondo- e quella costituita dai gemelli Pao…

Tennis: Roland Garros, il tennis azzurro sempre più rosa grazie ad Errani

Immagine
PARIGI - Sara Errani conquista la seconda semifinale consecutiva al Roland Garros grazie alla vittoria per 6-4 7-6 contro Agnieszka Radwanska. Ora l'attende la numero uno al mondo, Serena Williams.
Sara Errani ce l'ha fatta! Dopo la finale dello scorso anno - persa contro Maria Sharapova in due set - Sara conquista la seconda semifinale consecutiva dopo una gara combattuta contro la numero 4 al mondo, la polacca Agieska Radwanska, specialista del rovescio e tennista che ha saputo fare dell'intelligenza tattica la sua arma migliore. Ma Sara ha saputo mantenere la calma e giocare il suo tennis chiamando continuamente l'avversaria a rete con le solite palle corte e poi infilzandola con lob millimetrici.

Nel set d'apertura Sara è stata la prima a conquistare il break sul 2-1 ma cedendo subito dopo il servizio all'avversaria. Agienska ha provato a scappare sul 3-2 ma la ravennate ha annullato cinque palle break mettendo poi a segno un parziale di cinque giochi a uno …