Post

Visualizzazione dei post da 2013

Fermo ospiterà la Golden League di Ginnastica Artistica nel 2014

Immagine
Il 13 e il 14 settembre 2014, Fermo ospiterà la Golden League di Ginnastica Artistica femminile, un evento che vedrà in pedana tutte le atlete migliori nel panorama italiano e che servirà a scegliere le partecipanti a Mondiali in Giappone.

Inizialmente la sede prevista era da decidersi tra Pesaro e Firenze, ma a spuntarla nel rush finale è stata Fermo. La Federazione Italiana di Ginnastica ha infatti reso noto nella giornata di giovedì, che sarà infatti la città marchigiana ad ospitare il 13 e 14 settembre la Golden League, la grande novità nella programmazione della ginnastica artistica italiana.

Secondo le prime indiscrezioni, sarà una gara nazionale con la classifica a squadre, individuale e di specialità (quindi come una vera prova internazionale). Vi parteciperanno le prime quattro squadre classificate nel Campionato 2014 di Serie A1, il che assicurerà la partecipazione delle migliori ginnaste del panorama italiano con Ferrari e Ferlito in primis. Per questo, con molta probabilil…

Nuoto: Federica Pellegrini conquista l'oro agli Europei di Herning

Immagine
HERNING (DANIMARCA) - Federica Pellegrini conquista l'oro nei 200 stile libero agli Europei di Nuoto in vasca corta. Si tratta dell'unico oro italiano assieme a cinque argenti e sei bronzi.
L'Italia chiude con un bottino di 12 medaglie (un oro, cinque argenti e sei bronzi) gli Europei di nuoto in vasca corta disputatisi a Herning dal 12 al 15 dicembre.

Nella prima giornata di gare, gli atleti azzurri conquistano subito due argenti nei 400 stile libero grazie ad Andrea Mitchell D’Arrigo e a Marco Orsi nei 50 stile libero. L’azzurro ha nuotato in 21″ netti, mentre primo è arrivato il russo Vladimir Morozov (20.77) e terzo l’ucraino Andriy Govorov (21.17). Infine, in serata, è arrivato il terzo argento nella staffetta maschile 4×50 misti: Stefano M. Pizzamiglio, Francesco Di Lecce, Piero Codia e Marco Orsi si sono classificati secondi con un ritardo di +0.45 rispetto alla Russia cui va l’oro con un tempo di 1:32.38. Bronzo per la Geramania (+0.68).

Nella seconda giornata è inve…

Al via le Universiadi Invernali in Trentino

Immagine
TRENTO - Inaugurata la XXVI edizione delle Universiadi Invernali, la sesta in Italia. Da Trento alla Val di Fassa, da Canazei a Predappio, 33 medaglie verranno assegnate agli atleti provenienti da tutto il mondo che dall'11 fino al 21 dicembre si sfideranno nelle varie discipline invernali.
La fiaccola olimpica è stata accesa lo scorso 6 novembre in Piazza San Pietro a Roma, alla presenza di Papa Francesco e da lì è arrivata a Trento, dove l'11 di dicembre è stata inaugurata la ventiseiesima edizione delle Universiadi invernali. Si tratta della sesta edizione italiana dopo Sestriere 1966, Livigno 1975, Belluni 1985, Tarvisio 2003 e Torino 2007.

In totale, in queste due settimane di gare verranno assegnate in totale 33 le medaglie.

Tutto il Trentino sarà interessato. Infatti, al Palaghiaccio di Trento si disputeranno le gare di pattinaggio artistico e short track, mentre allo Stadio del Ghiaccio di Pergine Valsugana le partite di hockey su ghiaccio femminile e allo Stadio “Gianma…

Modena è la città europea dello sport: primo appuntamento il Grand Prix di Ginnastica

Immagine
Il Comune di Modena è stato nominato quest'anno “Città Europea dello Sport”. Il primo grande appuntamento è fissato per sabato 9 novembre con il Grand Prix di Ginnastica con le Farfalle della Ritmica, il campione olimpico Matteo Morandi e le star di Ginnaste Vite Parallele.
il 9 novembre il Palasport G. Panini Casamodena ospiterà la 22ª edizione del Grand Prix di Ginnastica. La scelta di Modena come sede dell’evento ginnico più spettacolare - organizzato dalla Federazione Ginnastica d’Italia e da Studio Ghiretti - non è stata affatto causale. Infatti, quest'anno il Comune di Modena sarà celebrato a livello internazionale con il titolo di “Città Europea dello Sport” e fornirà il proprio patrocinio istituzionale al Grand Prix.

Così, per una volta, uno dei templi della pallavolo, lascerà spazio alle evoluzioni delle “Farfalle della Ritmica” tre volte Campionesse del Mondo, il nuovo “signore degli anelli” Matteo Morandi, bronzo a Londra 2012, le star del popolare reality TV “Ginnas…

Tennis: Fed Cup, l'Italia cala il poker a Cagliari

Immagine
CAGLIARI - Con un netto 4 a 0 l'Italia si impone sulla Russia nella finale di Fed Cup e conquista così il quarto titolo! Errani e Vinci si impongono nei rispettivi singolari; Knapp e Pennetta chiudono il conto nel doppio.
Con il forfait di Sharapova, Kirilenko e le altre nove giocatrici giocatrici di punta, il pronostico della finale della 50esima edizione della Fed Cup era tutto a favore delle italiane. Ma nello sport, partire da super favoriti non è sempre un vantaggio. Lo sa bene Roberta Vinci, che nel suo match d'esordio contro la Panova (136 del ranking) si è trovata sotto nel primo set (perso per 7-5 e con solo 8 vincenti contro i 18 non forzati) e ad un passo dal batatro nel secondo.

Sul 5 a 2 per la giovane russa, in Roberta si è svegliato l'orgoglio e la tarantina si è prima portata sul 5 a 5 e poi ha chiuso sul 7 a 5. Sulla scia dell'entusiasmo e soprattutto trascinata dal pubblico di casa, l'atleta azzurra si è portata sul 2 a 0; quando le sorti della par…

Tennis: Master amari per Errani sia in doppio che in singolare

Immagine
ISTANBUL - Il cammino di Sara Errani ai Master si ferma al round Robin. Cartellino rosso anche nel doppio in coppia con Roberta Vinci.
Dopo aver perso al debutto con Victoria Azarenka per 7-6, 6-2 Sara si è dovuta arrendere a Li Na per 6-3, 7-6. Due sconfitte che hanno fatto sì che la qualificazione alla semifinale diventasse un puro calcolo matematico che così ha reso vana la vittoria per 2-0 (6-4, 6-4) con la Jankovic, dato che Sara non è riuscita a raggiungerla in termini di set vinti la serba.

Nel doppio, come nella passata edizione, Sara Errani e Roberta Vinci sono state eliminate nella semifinale. Ancora una volta a sconfiggere le azzurre (6-4; 5-7;10-3) sono state due russe, Makarova e Vesnina (un anno fa furono Petrova-Kirilenko), avversarie che le nostre avrebbero dovuto affrontare anche nella finale di Fed Cup.

Avrebbero. Il remake infatti non ci sarà, in quanto entrambe le russe diserteranno l’appuntamento di Cagliari, del prossimo weekend, per partecipare al Master B di Sofi…

Beach Volley: il duo Lupo-Nicolai si aggiudica il bronzo al Grande Slam

Immagine
XIAMEN (CINA) - Con la vittoria per 2 a 0 (22-20, 21-19) sugli olandesi Stiekema-Varenhorst, la coppia azzurra formata da Daniele Lupo e Paolo Nicolai si aggiudica il bronzo al Grande Slam 2013.
Dopo la preparazione estiva avvenuta sulla Spiaggia di Velluto, Daniele Lupo e Paolo Nicolai hanno consolidato la quarta posizione del ranking mondiale. Frutto dei quattro podi di una stagione fatta di conferme e nuovi stimoli per il futuro.

L'ultimo successo è arrivato sulle spiaggie cinesi a Xiamen, dove gli azzurri hanno conquistato il terzo posto battendo con un netto 2 a 0 la coppia degli olandesi Stiekema-Varenhorst. Un podio arrivato dopo una fase a girono quasi perfetta e chiusa con una sola sconfitta contro i messicani Ontiveros-Virgen  2-1 (21-14, 16-21, 15-9).

Agli ottavi di finale Lupo-Nicolai hanno battuto poi i lettoni Samoilovs-Smedins 2-0 (24-22, 25-23) e ai quarti hanno fatto fuori i brasiliani Emanuel-Evandro 2-0 (21-15, 21-16). La semifinale ha invece visto il duo azzurro …

Tennis: Sara Errani sfida le migliori giocatrici del mondo al Master di Istanbul

Immagine
ISTANBUL - Per il secondo anno consecutivo Sara Errani accede alle finali del Master WTA nel quale sfiderà le migliori giocatrici al mondo per il titolo più importante dell'anno tennistico. Martedì il debutto alle ore 16.00 contro la bielorussa Azarenka.
La stagione tennistica sta per giungere a termine con l'appuntamento più importante, il Master che decreterà la giocatrice più forte dell'anno. A contendersi il titolo quest'anno - dopo la defezione di Maria Sharapova -  saranno Serena Williams (1), Victoria Azarenka (2), Agnieska Radwanska (3), Na Li (4) Petra Kvitova (5), Sara Errani (6),   Jelena Jankovic (7) Angelique Kerber (8).

Per Sara Errani si tratta della seconda finale master consecutiva, un record per una giocatrice italiana. Sara è inserita nel gruppo bianco assieme a Victoria Azarenka, Na Li e Jelena Jankovic. Nel suo debutto - che avverrà martedì alle ore 16.00 italiane - l'atleta azzurra se la dovrà vedere contro la bielorussa Azarenka, in un match c…

Ginnastica artistica: Ferrari argento al corpo libero ma beffa alla trave

Immagine
ANVERSA - Vanessa Ferrari si aggiudica la medaglia d’argento ai Mondiali di ginnastica artistica al corpo libero dopo che alla trave, per un ricorso degli Stati Uniti, ha visto sfumare il podio. Ferlito quinta allo stesso attrezzo parla di un favoritismo nei confronti delle americane.
La Biles ha fatto l’esercizio più brutto che le ho mai visto fare… Io e Vanessa finiamo fuori dal podio per meno di un decimo perché le americane fanno sempre reclami, perché le giudici sono sempre a favore delle americane”; così Carlotta Ferlito ha commentato la decisione della giuria di accogliere il ricorso americano che ha così decretato il quarto posto di Vanessa Ferrari alla trave.

Vanessa con il suo esercizio conquista il punteggio di 15.300 e si piazza così davanti all'americana Simone Biles che con un modesto esercizio fa registrare 14.133. A quel punto, la sqaudra americana si appella ai giudici e fa ricorso per il punteggio dato alla sua atleta e lo vince. Vanessa scivola al quarto posto e…

Ginnastica Artistica: storica qualificazione dell'Italia a 5 finali con Ferrari e Ferlito

Immagine
ANVERSA - Vanessa Ferrari e Carlotta Ferlito entrano nella storia della ginnastica artistica italiana femminile conquistando l’atto conclusivo dei Mondiali di Aversa. Solo quattro ginnaste nella storia del nostro paese sono entrate tra le magnifiche otto nella storia della rassegna iridata del dopoguerra.
Cinque finali in due: tre per Vanessa Ferrari (trave, corpolo libero e all around) e due per Carlotta Ferlito (trave e all around). Un vero e proprio record per i colori azzurri che dopo il quinto posto di Elisabetta Preziosa a Londra 2009, dopo lo storico settimo posto di Ilaria Colombo nel 2002 (prima azzurra in finale, 52 anni dopo il bronzo di Licia Macchini), dopo il sesto posto di Vanessa nel trionfale 2006, l’Italia si presenta per la prima volta con addirittura due rappresentanti.

Alla trave le due atlete hanno totalizzato lo stesso punteggio (14.216) e con esso si piazzano si piazzano al sesto e al settimo posto della classifica finale, punteggio che permette loro di qaulific…

Volley: in finale prevale la Russia; azzurri sul secondo gradino del podio

Immagine
COPENHAGEN - La Russia si laurea campione d'Europa strapazzando gli azzurri (20-25 22-25 25-22 17-25) che salgono sul secondo gradino del podio. La nazionale russa si dimostra più forte nei primi due set; i ragazzi di Berruto rimontano, ma nella quarta frazione la Russia chiude subito i conti.

Nelle semifinali l'Italia si sbarazza della Bulgaria per 3 a 1 (19-25 25-22 25-15 25-22) dopo aver perso il primo set e sofferto più del dovuto in fase di ricezione. Con un sestetto nuovamente rimaneggiato per l'occasione - Berruto ha messo in campo sei squadre in altrettante partite - l'Italia riesce a risalire da un brutto primo set grazie ad un grande gioco di squadra e ai 21 punti di Vettori, la vera sorpresa di questo torneo. Ottimo il contributo di Birarelli e di Parodi che riesce a dare più stabilità all'attacco azzurro.

L'Italia cambia marcia nel secondo set, alzando le percentuali d'attacco e soprattutto quelle della difesa che nel primo parziale erano ferme a…

Volley: la nazionale maschile si qualifica alle semifinali degli Europei in Danimarca

Immagine
AARHUS (Danimarca) - L'Italia batte la Finlandia per 3-1 (23-25, 25-20, 25-22, 25-22) e approda in semifinale al campionato europeo di volley in corso in Danimarca e Polonia. Sabato a Copenaghen sfida contro la Bulgaria.
Dopo il facile esordio contro i padroni di casa per 3 a 0 (25-22, 25-17, 25-15) e il 3 a 1 contro la Bielorussia (21-25, 25-13, 25-21, 25-17), il cammino degli azzurri si era improvvisamente complicato con la sconfitta rimediata contro il Belgio al tie-break (23-25, 19-25, 25-18, 27-25, 9-15). Vincere contro l'Olanda diventava così obbligatorio: la sconfitta avrebbe infatti significato l'eliminazione dagli Europei 2013.

La Nazionale scesa in campo contro l'Olanda ha onorato al massimo l'impegno, nonostante una partenza un po' a rilento - caratterizzata dai tanti errori in ricezione e dalla poca efficacia in attacco - i ragazzi di Berruto ritrovano la via grazie a Zaytsev (17 punti, due ace, tre muri) nel secondo parziale, di Birarelli (dieci pun…

Basket: la favola finisce; l'Italia è fuori dai mondiali

Immagine
SLOVENIA - La favola italiana agli europei di basket in terra slovena finisce nel modo più amaro: tre sconfitte nelle tre gare più importanti; tre sconfitte che estromettono la nazionale azzurra dai mondiali di Spagna 2014.
Il sogno azzurro agli europei 2013 - vinti dalla Francia sulla Lituania per 80 a 66 - si è trasformato improvvisamente in un incubo. Dopo aver dominato la fase a gironi con 5 vittorie in 5 partite nonostante le pesanti assenza dei suoi top players ed aver tenuto testa ai campioni spagnoli, l'Italia subisce tre sconfitte in altrettante gare e mette in campo la versione più brutta ed arrendevole di se stessa proprio nella gara decisiva per la qualificazione mondiale.

Contro la Lituania (81-77), l’Italia ha dato davvero tutto e ha ceduto il passo solo nel finale ad una nazionale oggettivamente più completa e più solida nei momenti caldi.  La vera sconfitta più dolorosa e più grave è stata quella contro l’Ucraina (66-58):  una partita in cui bisognava far rispettare…

Ginnastia Artistica: ottimi successi per l'Italia in visione dei Mondiali di Anversa

Immagine
VIGEVANO - Di fronte a quasi 3.000 persone, la squadra italiana femminile di ginnastica artistica si aggiudica con il punteggio di 222.8000 l'ottava edizione del Trofeo A. Massucchi trascinata da Vanessa Ferrari.
La crescente popolarità della ginnastica artistica femminile non sembra subire arresti. Così sabato pomeriggio, l'ottava edizione del trofeo A. Massucchi tra Italia e Germania si è svolta davanti agli ochhi attenti di quasi 3.000 persone che hanno tifato per i colori azzurri.

Certo, non una gara importantissima, ma quello di Vigevano è stato sicuramente un test importante in visione dei Mondiali di Anversa che scatteranno il 30 settembre. Così, contro la Germania, le nostre atlete hanno dato il 100%. Il risultato è stato una schiacciante vittoria (222.800 contro i 215.350 delle tedesche) e un podio tutto azzurro con Vanessa Ferrari sul gradino più alto (con il punteggio finale di 57.600).

Il Caporal Maggiore dell'esercito italiano si è aggiudicata l'oro al volte…

Basket: l'Italia accede ai quarti di finale degli Europei 2013

Immagine
SLOVENIA - Nonostante le due sconfitte rimediate nella seconda fase a gironi, la nazionale azzurra si qualifica per i quarti di finale degli Europei 2013 e sogna ancora un pass per i mondiali di Spagna 2014.
La matematica, si sa, non è un'opinione. E nel caso della nazionale azzurra di basket verrebbe da dire "per fortuna". E' infatti solo per una pura questione di numeri e di scontri diretti che l'Italia di coach Panigiani si è qualificata ai quarti di finale della rassegna euroepa nonostante due sconfitte in due partite nella seconda fase a gironi.

Il primo ko è arrivato contro i padroni di casa che trascinati dal pubblico e dai fratelli Goran e Zoran Dragic - rispettivamente 22 e 15 punti - si sono imposti per 84-77. Dopo essere stata in vantaggio, la nazionale azzurra ha subito il sorpasso e poi l'allungo dei bianco-verdi con un parziale scioccante di 10 a 0 nel terzo quarto. Gli azzurri hanno reagito riportandosi sempre a ridosso ma senza mai riuscire a c…

Volley: la Serbia mette fine all'Europeo dell'Italia imponendosi per 3 a 0.

Immagine
ZURIGO - Le campionesse in carica della Serbia si impongono per 3 a 0 in un match a senso unico. L'Italia spreca due set point nel secondo set e subisce poi la strapotenza in attacco delle avversarie. La Serbia vola in semifinale dove affronterà la Russia.Il parziale del primo set (25-14) è quasi imbarazzante: le battute serbe mettono in seria difficoltà la ricezione azzurra con De Gennaro e Sorokaite che non riescono a fornire a Signorile buone palle per costruire l'attacco.

La vera partita per la nazionale azzurra inizia solo nel secondo set quando vola subito sul 5 a 1 e obbliga il tecnico Terzic al time out. Sorokaite e Diouf trascinano le proprie compagne in un set che si dispusta punto su punto fino al 24 a 23 per le azzurre. L'Italia non è però abbastanza lucida e non riesce a chiudere nemmeno nel set point successivo. La battuta sbagliata di Sorokaite da il set point alle avversarie che chiudono con la solita Brakocevic (28-26).

Al rientro in campo l 'Italia subi…

Volley: la nazionale azzurra si qualifica ai quarti di finale degli Europei

Immagine
ZURIGO - La nazionale azzurra cancella il brutto stop con il Belgio e travolge la Polonia 3-0 nei play-off degli Europei 2013: 25-22, 25-22, 25-13 i parziali per le ragazze allenate da Mencarelli. Ora l'attende la Serbia detentrice del titolo.
L'avventura azzurra agli Europei 2013 prosegue. La nazionale allenata da Mencarelli ha infatti battuto in 3 set a senso unico la Polonia e staccato così il pass per i quarti di finale che le vedranno opposte alla Serbia (match in programma mercoledì 11 settembre alle ore 20.30 con diretta su Rai Sport).

Un girone (quello della pool B assieme alla Svizzera, la Polonia, la Francia e il Belgio) che sulla carta sembrava essere facile ma che ha invece riservato alcune sorprese: oltre al set perso contro la Francia, l'Italia ha complicato il suo cammino nella competizione europea perdendo contro il Belgio per 3 a 1 in una gara che ha visto le azzurre poco lucide e pazienti in attacco.

Il match contro la Polonia è stato quindi una "sfida…

Tennis: UsOpen; finisce in semifinale la favola americana di Flavia Pennetta

NEW YORK - Nelle semifinali dello US Open, Flavia Pennetta lotta ma esce sconfitta dalla lotta contro Victoria Azarenka con il punteggio di 6-4, 6-2.
Per Flavia si trattava della prima semifinale in uno Slam. Un risultato davvero straordinario se si pensa che la brindisina era appena rientrata dal lungo periodo di stop dopo l'infortunio al polso. E questo certo non aiutava nei pronostici contro la numero 2 del mondo, una Vika Azarenka non in grande condizione, ma sempre micidiale con le sue bordate da fondo campo.

Flavia avrebbe potuto lasciarsi prendere dalla paura e dall'emozione, ma così non è stato. L'atleta azzurra ha tirato fuori gli artigli e a messo in campo tutta quella determinazione e tecnica che le aveva permesso di raggiungere la 10 posizione nel WTA nel 2009 e nel 2010. Flavia infatti gioca per tutto il primo set alla pari della bielorussa, mettendola in seria difficoltà e spesso anche fuori dal campo.

Le due giocatrici si rubano il servizio a vicenda, fino a q…

Basket: l'Italia si qualifica per il secondo turno degli Europei vincendo quattro partire su quattro

SLOVENIA - Nonostante le assenze dei suoi top player la nazionale italiana centra l'impresa: quattro vittorie su quattro contro Russia, Turchia, Finlandia e Grecia, super favorita del girone D.
La vigilia a questi Europei 2013 non era certo delle più promettenti: con Gallinari fuori dopo l'operazione al ginocchio, il forfait estivo di Daniel Hacket, la polmonite a pochi giorni dall'esordio di Barniani e l'infortunio di Mancinelli, aveva ridotto ai minimi termi il roster a disposizione di coach Pinigiani.

Quella che si è cosumata sul campo di Capo D'Istria è stata invece una marcia vittoriosa per gli azzurri che sono riusciti ad imporsi contro le più quotate Russia (76-69) e Turchia (90-75) nelle prime due gare . La conferma dello stato positivo della nostra nazionale è arrivata con la vittoria contro la Finlandia per 62-44 in un match dove le palle non entravano e si è giocato tutto sulla difesa.

Ma la grande impresa, la partita che ha sugellato il trionfo azzurro in…

Tennis: Flavia Pennetta si aggiudica il derby contro Roberta Vinci e vola in semifinale agli US Open

Il derby azzurro è di Flavia Pennetta: in un'ora e quattro minuti la brindisina ha la meglio su Roberta Vinci con il punteggio di 6-4 6-1. Si tratta della prima semifinale in una prova del Grande Slam per Flavia che ora attende la vincente del match tra Victoria Azarenka e Daniela Hantuchova.
La 113 edizione degli US Open sarà ricordata per i derby azzurri (ben 3) e per il ritorno al tennis ai massimi livelli di Flavia Pennetta. E' infatta la brindisina ad aggiudicarsi il match contro Roberta Vinci in un'ora e quattro minuti di gioco con un tennis potente, ben calibrato che ha saputo gestire al meglio i continui cambi di ritmo imposti dall'avversaria.

I derby si sa sono sembre match difficili da giocare soprattutto a livello mentale; questo tra Flavia e Roberta non è da meno: nei primi 8 giochi, le due giocatrici perdono il servizio per poi recuperarlo nel game successivo; piovono gli errori non forzati e anche qualche fallo di piede. Vinci prova a sorprendere Pennetta …

Tennis: Pennetta e Vinci si scontrano per un posto in semifinale agli Us Open

Roberta Vinci sfrutta la sua maggiore esperienza e supera nella sfida tutta italiana Camila Giorgi per 6-4, 6-2. Flavia Pennetta regola la rumena Halep per 6-2, 7-6 grazie ad un grande rientro dopo la sospensione per pioggia. Nei quarti derby tra Flavia e Roberta per un posto in semifinale.
Roberta Vinci si prende anche il secondo derby azzurro: questa volta alle spese della giovane Camila Giorgi che si deve arrendere per 6-4 6-2. La marchigiana conferma comunque i quarti dello scorso anno ed esce al torneo americano a testa alta dopo aver sconfitto la ex numero 1 mondiale Wozniacki. Quella tra le due italiane è una partita a due facce: a dominare nella prima frazione è la 21enne di Macerata che si porta sul 4 a 1 grazie a colpi potenti da fondo campo. La seconda, invece, è stata dominata da Roberta, che dopo l'avvio choc ha preso le misure all'avversaria, costringendola a giocare diversamente da come vuole. Da qui il 6-4 6-2 finale, punteggio arrivato con un parziale di 10 ga…

Volley: si chiude con 4 sconfitte in 5 incontri l'avventura dell'Italdonne al Grand Prix

SAPPORO (GIAPPONE): quattro sconfitte e una vittoria, per un totale di 4 punti in classifica e il 5 posto in classifica: questo il bottino finale della nazionale femminile al Gran Prix.Titolo al Brasile.
Il percorso di qualificazione alle finali del Grand Prix erano state esaltanti per la nazionale azzurra: dopo aver vinto tutte le partite disputatesi al Palagiorge di Montichiari (3-0 contro l'Argentina, 3-0 al Kazakistan e 3-1 contro la Germania) nella seconda settimana l'Italia era stata fermata solo dalla Russia per 3 a 1.

La fase finale è stata invece molto amara per i nostri colori: 4 sconfitte in 5 partite e delle indicazioni tecniche e tattiche che non fanno ben sperare per gli europei. Nonostante le attenuanti (squadra giovane e un libero - Gennari - che in realtà è una banda) il gioco messo in campo dalle azzurre di Mencarelli è stato confusionario e la ricezione sempre in grande difficoltà. A rendere il tutto più negativo è stato poi l'atteggiamento delle ragazze …

Tennis: tre italiane approdano agli ottavi degli US open; Seppi l'unico rimasto tra gli uomini

NEW YORK - Pennetta, Giorgi e Vinci raggiungono gli ottavi degli US Open; tra gli uomini solo Seppi sopravvive alla prima settimana di incontri.
Tre le italiane che approdano agli ottavi di finale degli Us Open. Dopo la vittoria di Flavia Pennetta contro la russa Kuznetsova (n.27 del tabellone) per 7-5, 6-1, sono arrivate anche le vittorie di Camila Giorgi  - che ha steso a sorpresa l'ex numero uno del mondo Caroline Wozniacki per 4-6, 6-4, 6-3 - e di Roberta Vinci che si è imposta in due set (6-4, 6-3) nel derby azzurro contro Karin Knapp.

Nonostante i 5 precedenti tra le due avessero visto la russa sempre vincente, Flavia si aggiudica un match molto equilibrato fin sul 5-5 del primo set, quando Flavia ha ottenuto il break decisivo e preso così il sopravvento poi nel secondo. Flavia è stata brava a limitare gli errori gratuiti (13 contro i 35 dell'avversaria) e a vincere il 74% dei punti quando ha servito la prima. Al prossimo turno la brindisina giocherà contro la vera sorpre…

Streetball: un serbatoio di giocatori e spirito per il basket italiano

Immagine
Per chi come me è cresciuto con il mito americano, il basket più vero e più puro è quello nato e giocato nei playground delle grandi metropoli; quello giocato con dei canestri improvvisati, dei due contro due o tre contro tre fatto di contatti pesanti sotto canestro; quello delle penetrazioni a tutta velocità piene di inventiva e spesso prive di logica; quello degli alley oop che sanno entusiasmare i compagni di squadra e gli spettatori. E sono proprio i playground, i campetti, ad essere i nuovi protagonisti delle estati cestistiche italiane. Mentre infatti i campionati si fermano e le squadre vengono più o meno smantellate, la passione per la palla a spicchi rinasce sui campi all'aperto, tra sfide improvvisate e veri e propri tornei. In Italia, lo Streetball è un movimento alquanto recente nato ufficialmente appena tre anni fa ma che ha fatto registrare numeri da capogiro. Tanto da poter contare già su una vera e propria associazione nazionale e su ben 150 tornei affiliati. “Ma …

Scherma, Mondiali: Errigo, fioretto d'oro.

Immagine
BUDAPEST (UNGHERIA) - Ai mondiali di scherma, Arianna Errigo conquista la sua prima medaglia d'oro battendo in finale la tedesca Golubytskyi. Bronzo per Di Francisca e quarto posto per Vezzali. Niente da fare invece per gli uomini con Montano e Samele fuori agli ottavi.
La scherma femminile si impone anche ai mondiali di Budapest. Nella specialità del fioretto, infatti, Arianna Errigo si è imposta per 15 a 8 sulla tedesca Carolin Golubytskyi conquistando così il suo primo podio mondiale. Una finale che ha anche il sapore della vendetta, dato che la tedesca aveva avuto la meglio in semifinale su Elisa Di Francisca che si è però aggiudata il terzo posto. Grazie a questo successo l'Italia si aggiudica l'oro nella rassegna mondiale per la 14esima volta: un primato vero e proprio che fa dell'Italia una delle nazioni leader di questa specialità.

Senza contare poi il fatto che al quarto posto - battuta dalla Di Francisca in una sfida tutta azzurra - si è piazzata Valentina Vez…

Tennis: il grande tennis sbarca a Montemarciano con il Primo Trofeo Open da 3.000 euro

Due giocatori top 400; due ex 300 al mondo; 23 di seconda categoria per un totale di 92 iscritti che si sfideranno per i 3.000 euro di monte premi. Questi sono i numeri del primo torneo Open maschile di Montemarciano che dal 4 al 15 luglio si svolgerà sui campi di Via Vigneto.

I numeri sono quelli dei tornei importanti e il livello di gioco quello dei tornei internazionali: 92 iscritti tra i quali due giocatori inseriti nei top 400 mondiali (Stefano Travaglia e Alessandro Motti) e altri due – Alessandro Accardo e Federico Torresi – che hanno occupato buone posizione tra i primi 300 al mondo. Il tutto grazie ad un montepremi di tutto rispetto di circa 3.000 euro che ha fatto gola a tanti tennisti. “Il montepremi finale – con un premio di circa 1.000 euro per il vincitore - è stato sicuramente uno dei motivi di così tante iscrizioni e di così alto calibro” - spiega Andrea Ramundo, maestro di tennis presso il circolo - “e per questo devo ringraziare Saverio Moschillo, patron di un noto m…

Giochi del Mediterraneo: Italia prima nel medagliere con 186 medaglie

Immagine
MERSIN (TURCHIA) - 186 medaglie: questo il bottino azzurro ai Giochi del Mediteranneo 2013 che piazza i colori azzurri in cima al medagliere.

Correva l'anno 1973 quando ai Giochi del Mediterraneo di Bari, l'Italia conquistava 73 medaglie d'oro. L'impresa non è riuscita quest'anno, dove gli azzurri portano a casa "solo" 69 ori, euguagliando così l'edizione di Latakia del 1987. Ma nonostante le 4 medaglie in meno, il bottino finale degli azzurri a Mersin è lo stesso da record: 186 medaglie - 70 ori, 52 argenti e 64 bronzi - che piazzano la nazionale azzurra in cima al medagliere di questa edizione davanti a Turchia (126) e Francia (95).

Una chiave di lettura a questo trionfo può essere il fatto che l'Italia si è presentata a questa edizione dei Giochi del Mediterraneo con ben 405 atleti, arrivando così ad essere la nazione più rappresentata.

L'oro che vale il record arriva dal salto con l'asta, dove Gibilisco salta 5.70 e dopo tre anni torna a…

Giochi del Mediterraneo: nuoto azzurro da record con 50 medaglie

MERSIN (TURCHIA) - Nella quinta giornata di giochi il nuoto azzurro chiude con il botto e tocca il record di 50 medaglie vinte. Niente da fare per il settebello della pallanuoto che chiude al quarto posto.
La squadra azzurra si sta comportando davvero bene in questa XVII edizione dei Giochi del Mediteranneo: con 44 ori, 39 argenti e 45 bronzi, l'Italia occupa infatti un posto d'onore nel medagliere. E dopo cinque giornate gli azzurri continuano a collezionare medaglie, soprattutto nel nuoto, lo sport che ne sta raccogliendo di più, per l'esattezza 50.

Michela Guzzetti ha infatti vinto la gara dei 50 rana femminile - con il crono di 31”51 - Stefania Pirozzi i 200 farfalla in 2’09”83, le ragazze della staffetta 4×100 misti, squadra composta da Elena Gemo, Silvia Di Pietro, Elena Di Liddo, Giulia De Ascentis e i ragazzi della stessa staffetta ma al maschile, cioè Andrea Toniato, Matteo Milli, Gianluca Maglia, Piero Codia si sono imposti sugli avversari con il tempo respettivam…

Giochi del Mediterraneo: nelle finali di ginnastica artistica, una Ferrari da record

Immagine
MERSIN (TURCHIA) - Ai Giochi del Mediterraneo Vanessa Ferrari conquista il suo ottavo oro diventando l'atleta italiana più vincente in questa competizione. Trionfi anche per Gandolfi (parallele) e Campana (trave). Nel maschile Principi conquista l'argento alla trave e Pozzo un bronzo alla sbarra.


Il periodo positivo della ginnastica artistica femminile continua a vele spiegate anche ai Giochi del Mediterraneo. E questa volta la vera trascinatrice è Vanessa Ferrari che nonostante le precarie condizioni fisiche riesce a conquistare l'oro nella sua specialità, quel corpo libero che l'ha portata a un passo dalla medaglia olimpica e che solo alcuni mesi fa agli europei le aveva giocato un brutto scherzo.

Questa volta invece Vanessa è stata perfetta, conquistando il gradino più alto del podio con il punteggio di 13.900, oro che si aggiunge a quelli conquistati nella competizione a squadre e nell'all around. Un totale di tre medaglie che, se sommate alle altre 5 conquistat…